DUE RETI PER TEMPO, POKER DEL BITONTO AL BRINDISI E RITORNO IN VETTA – U.S. Bitonto Calcio

data

Santoro e D’Anna nel primo tempo, Lattanzio e Lanzolla nella ripresa e i neroverdi sbrigano senza patemi la pratica brindisina. Bitonto che torna in testa alla classifica

Sesta vittoria consecutiva del Bitonto, che continua nella sua striscia positiva di risultati utili, ora aggiornata a sette: tre su tre in questo avvio di 2022, questa volta la vittima di turno dei leoni neroverdi è il Brindisi, sconfitto per 4-0 nella prima gara casalinga del nuovo anno, con due reti per tempo. Al “Città degli Ulivi” è festa Bitonto, che con questo successo torna in vetta alla classifica, approfittando del secondo pari per 3-3 del Cerignola, bloccato in casa dal Molfetta. Rallenta anche il Francavilla, che scivola a -8 anche se con una gara in meno. Insomma, questo turno infrasettimanale sorride al Bitonto, una squadra in salute.

La cronaca del match.

Tre novità di formazione per mister Claudio De Luca rispetto all’undici iniziale di domenica a Rotonda: esordio dal 1’ per Stasi, tornano titolari Lanzolla e Santoro, quest’ultimo rientrante dalla squalifica. Indisponibile Danilo Colle. Dunque, 4-3-3 con Lonoce tra i pali; linea di difesa a quattro con esterni Stasi e Turitto, quest’ultimo spostato sulla sinistra, e la coppia centrale composta da Lanzolla e Petta; Addae play davanti alla difesa, supportato ai suoi lati da Riccardi e Piarulli, Lattanzio punta centrale, con D’Anna e Santoro ad agire sui suoi lati. In panchina, Martellone, Iadaresta, Taurino, Mariani, Radicchio, Guarnaccia, Palumbo, Manzo e Lacassia.

Il rilanciato Brindisi di Nello Di Costanzo risponde con un 4-4-2 con Cervellera in porta; linea di difesa Morleo – Spinelli – Alfano – Falivene; a centrocampo, Galdean ed Esposito nel mezzo, Silvestro e l’ex di turno Triarico ad agire sugli esterni; coppia d’attacco composta da Periale e Meneses.

Squadre in campo ma a pochi istanti dal fischio d’avvio, un episodio drammatico in tribuna: un tifoso del Bitonto accusa un malore, immediatamente scatta provvidenziale la macchina dei soccorsi con l’intervento dei volontari della Misericordia Bitonto e dello staff medico sanitario della società neroverde, capeggiato dal dott. Alessio Casalino. Attimi di apprensione e paura, con le squadre e la gente presente allo stadio che attendono notizie rassicuranti dagli spalti: l’uomo dopo alcuni minuti viene trasportato in barella negli spogliatoi, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza del 118 che lo ha trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale “Di Venere” di Bari. Lo sfortunato tifoso, sottoposto agli accertamenti di rito, si è mostrato sin da subito assolutamente cosciente e non versa in condizioni preoccupanti di salute.

Si passa alla partita, che inizia con 18 minuti di ritardo. Prima occasione di marca brindisina: minuto tre, Triarico serve per Periale, conclusione a giro dal limite dell’area di rigore, palla alta sopra la traversa. Risposta neroverde cinque minuti dopo, con l’appoggio di Lattanzio per l’accorrente D’Anna, diagonale di poco a lato.

Fase di studio tra le due squadre, le emozioni si rivedono dopo la metà del tempo: 24’, percussione di Stasi, che sfonda per vie centrali, arriva al limite dell’area di rigore e serve Riccardi, conclusione deviata in angolo. Dal corner, D’Anna pesca in area Petta, colpo di testa centrale bloccato da Cervellera. Quattro minuti dopo, punizione di Lattanzio, incerto Cervellera nella presa, poi Petta sulla ribattuta viene pizzicato in posizione di offside.

Il forcing del Bitonto trova la via del gol al 34’: Lattanzio imbecca con un intelligente filtrante Santoro, che si invola verso la porta avversaria e trafigge Cervellera con un perfetto rasoterra tra le gambe. 1-0 Bitonto e rete numero dieci in campionato per il bomber di San Giovanni Rotondo.

Al 39’ è già tempo di raddoppio neroverde: Stasi si invola sulla destra, pennella un cross perfetto per il colpo di testa di D’Anna che vale il 2-0 Bitonto e la quarta rete stagionale per l’attaccante salentino.

Uno – due spietato del Bitonto, cinico quanto basta. Sul finale di tempo un’altra opportunità per il Bitonto, con Santoro che si fionda verso la porta avversaria ma invece di concludere serve Lattanzio che viene chiuso dalla difesa avversaria. Dopo due minuti di recupero, squadre al riposo col Bitonto avanti di due reti.

Ripresa. La seconda frazione parte con due novità nel Brindisi, gli ingressi ovvero di Zappacosta e Lopez per Spinelli e Meneses, con l’arretramento di Esposito sulla linea di difesa. Prima opportunità per il Bitonto, colpo di testa di Addae su piazzato dalla trequarti destra, palla alta sopra la traversa. Rispondono gli ospiti con la punizione di Galdean, para senza patemi Lonoce. Al 13’ occasione importante per il Brindisi: cross di Silvestro dalla sinistra, ci va Lopez di testa, il tocco di Lanzolla e forse anche di Lonoce indirizzano la sfera sulla traversa e sul fondo.

Primo cambio neroverde subito dopo: fa l’esordio in maglia Bitonto Vito Lacassia, entra al posto di Stasi. E subito il neo entrato si rende protagonista al 16’: azione ben manovrata sulla destra con D’Anna e traversone dell’under 2002, respinge la difesa brindisina, ci prova da fuori Turitto, palla non molto distante dalla porta difesa da Cervellera.

Cambia ancora mister De Luca, che va a rinforzare con forze fresche la mediana con il fosforo, la corsa e la grinta di Manzo, collocato nel mezzo assieme ad Addae. Dentro anche Palumbo, escono D’Anna e Piarulli. 19’ e ancora Bitonto in avanti: prova la girata Lattanzio sugli sviluppi di un’azione da calcio d’angolo, para centrale l’estremo difensore ospite.

Minuto 22: prova la grande giocata Santoro, che di tacco cerca di indirizzare il traversone di Turitto verso la porta, Cervellera para ma applausi per il coraggio del bomber neroverde.

Al 32’ è tris Bitonto: Turitto sfonda da sinistra, serve al limite Addae, che di prima pesca in area di rigore Lattanzio, il capitano controlla, si gira e con un perfetto diagonale rasoterra trova il 3-0, con la palla che bacia prima il palo e poi termina in fondo al sacco. Settima rete in campionato, la quarta consecutiva. 3-0 Bitonto e risultato in ghiaccio.

Standing ovation poco dopo per capitan Lattanzio, sostituito da Iadaresta. Allo scoccar del 40’ ci prova Santoro su assist di Riccardi, Cervellera ci mette i guantoni e devia in angolo. Dal corner arriva il poker: Manzo dalla bandierina pesca in area di rigore Lanzolla, colpo di testa che tocca il palo alla destra di Cervellera e termina in rete. Prima marcatura per il difensore di Santeramo in Colle e 4-0 Bitonto.

Solo accademia e attesa del triplice fischio finale negli ultimi minuti, compresi i tre di recupero. Vince il Bitonto, che prosegue nella corsa a suon di vittorie. Ma è già tempo di voltare pagina, perché domenica si viaggia nuovamente destinazione Campania, con la trasferta sul campo del Sorrento. Dove ci sarà un primato da difendere.

21^ GIORNATA CAMPIONATO SERIE D – GIRONE H

BITONTO – BRINDISI 4 – 0
Reti: 34’ pt Santoro, 39’ pt D’Anna, 32’ Lattanzio, 41’ st Lanzolla

BITONTO: Lonoce; Stasi (13’ st Lacassia), Petta, Lanzolla, Turitto; Piarulli (17’ st Palumbo), Addae, Riccardi; D’Anna (17’ Manzo), Lattanzio (c) (37’ st Iadaresta), Santoro (41’ st Mariani).
A disp.: Martellone, Taurino, Radicchio, Guarnaccia.
All. De Luca

BRINDISI: Cervellera; Morleo (24’ st Romano), Spinelli (1’ st Zappacosta), Alfano, Falivene (37’ st Laneve); Triarico, Esposito, Galdean, Silvestro; Meneses (1’ st Lopez), Periale (26’ Trovè).
A disp.: Carriero, Stranieri, Desiderato, Majore.
All. Di Costanzo

Arbitro: Gregoris (Pescara). Assistenti: Lombardi (Chieti) e Giorgetti (Vasto).
Ammoniti:Santoro (BI), Spinelli (BR).
Minuti di recupero: 2 pt – 3 st.

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related