Fidelis Andria-Taranto, derby per uscire dalla crisi. Le probabili formazioni

data


In questo febbraio senza soste ora i punti si fanno pesanti. Non c’è tempo per riprendere fiato da una partita giocata martedi che subito si scende in campo nel weekend e in questo sabato. Una partita importantissima si prospetta allo stadio “Degli Ulivi” di Andria. Un derby tradizionalmente sentito e molto caricato per gli obiettivi di classifica di entrambe le squadre. La Fidelis Andria prova a ripartire dall’ottimo secondo tempo di Francavilla che non ha portato punti ma sicuramente morale e consapevolezza che la salvezza non è un miraggio. Ci vuole più precisione e cinismo sotto porta. Questa la ricetta che Di Bari ha provato in settimana con i suoi ragazzi. Non è una squadra rassegnata la Fidelis. Vuole reagire, fare punti e lottare per l’obiettivo salvezza. Tutta la tifoseria è consapevole del momento delicato e cercherà di spingere la squadra verso il successo. Occorre accelerare per allontanarsi dall’ultimo posto in classifica considerando che la Vibonese ha da recuperare la partita con il Taranto giorno 9 marzo alle 14.30 e questo potrebbe essere un problema per la Fidelis laddove i federiciani non dovessero conquistare punti. Il Taranto arriva ad Andria dopo una settimana tipo senza partite durante la settimana e con la possibilità di lavorare. Certo gli intoppi non sono mancati e non mancheranno. Sono venuti meno Manneh e Barone per problemi fisici mentre non sarà disponibile Saraniti per squalifica. C’è tanta voglia di uscire dalla crisi di risultati e per certi versi anche di prestazione. Gli episodi non sono certo girati dalla parte degli ionici ma sicuramente errori ne sono stati commessi e ci si è troppo cullati su una salvezza già raggiunta nel girone d’andata che cosi non è stato. Si è tentato di gestire il momento ma la guardia è stata notevolmente abbassata. Ora ci vuole la vittoria per il Taranto mai ottenuta ancora in questo 2022 e ci vuole soprattutto un nuovo corso di prestazioni convincenti che possano portare quanto prima gli ionici alla salvezza matematica per evitare un finale di campionato in tensione. All’andata il Taranto si impose per 2-1 grazie ad una prodezza nel secondo tempo di Antonio Santarpia che potrebbe essere il jolly che mister Laterza potrebbe sfruttare per provare ad espugnare il “Degli Ulivi”. Tra gli ex spiccano ovviamente l’allenatore della Fidelis Vito Di Bari ex difensore del Taranto molto legato alla città dei Due Mari. E poi Bonavolontà e Carullo sempre nella FIdelis che hanno giocato in passato con la maglia rossoblù. Nei precedenti ad Andria cinque vittorie per i federiciani, quattro pareggi e due vittorie per il Taranto.

QUI FIDELIS ANDRIA. Tutti a disposizione dello staff tecnico biancazzurro, eccezion fatta per il difensore Benvenga, che sta recuperando dal fastidio al ginocchio, e Di Piazza che sta svolgendo terapie a causa di un problema muscolare. Saranno out per la sfida contro i rossoblù gli squalificati Tulli e Sorrentino. Torna a disposizione dopo due turni di stop l’attaccante argentino Bubas. Mister Di Bari dovrebbe proporre un 4-3-3 di fatti già visto con la Virtus Francavilla ma ci sono ancora dubbi su chi proporre in avanti considerando le squalifiche di Tulli e Sorrentino.

QUI TARANTO. Dovrà reinventarsi l’attacco mister Laterza a causa delle assenze di Saraniti e Barone mentre a centrocampo l’allenatore rossoblù non potrà contare su Manneh per problemi fisici. In ogni caso si dovrebbe giocare con un 4-3-3 con Santarpia falso nueve e con ai lati Giovinco e Mastromonaco. A centrocampo muscoli e fisicità ma anche imprevedibilità con Labriola, Marsili e Civilleri. Difesa pressochè confermata. Per la trasferta di Andria a disposizione 200 biglietti per i supporters rossoblù

Ecco le probabili formazioni delle due squadre che si affronteranno in questa partita che TuttoC.com vi racconterà a partire dalle ore 17.15:

FIDELIS ANDRIA ( 4-3-3): Saracco; Monterisi, Riggio, Alcibiade, Carullo; Urso, Bonavolontò, Risolo; Gaeta, Bubas, Casoli. A disp.: Donini, Vandelli, De Marino, Nunzella, Ciotti, Bolognese, Ortisi, Bortoletti, Di Piazza, Messina, Calamita. All. Vito Di Bari

TARANTO ( 4-3-3): Chiorra; Versienti, Riccardi, Benassai, Ferrara; Marsili, Di Gennaro, Civilleri; Pacilli, Giovinco, Santarpia. A disp.: Antonino, Loliva, Turi, Guastamacchia, Tomassini, Zullo, Granata, De Maria, Labriola, Cannavaro, Mastromonaco,   All. Giuseppe Laterza

Arbitro: sig. Marco Acanfora di Castellammare di Stabia (NA); assistenti Politi/Bahri. Quarto uomo sig. Marco Monaldi di Macerata

Fonte:TuttoC.com

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Lecce-Inter, prima giornata: i precedenti da Lukaku a Candreva

La squadra di Inzaghi darà il via al campionato...

Cristiano Ronaldo torna in Italia? È stato offerto alla Roma

L'attaccante lascerà lo United. Il Bayern lo tenta, ma...

Esposito dell’Inter in prestito: le squadre interessate

Dopo il rientro all'Inter per il mancato riscatto del...