IL BITONTO SI FERMA IN COSTIERA. IL SORRENTO VINCE 4-1 – U.S. Bitonto Calcio

data

Giornata negativa per i leoncelli neroverdi, che cadono con un brutto passivo in terra campana. Si scivola al secondo posto

SI interrompe a sei la serie di vittorie consecutive del Bitonto, che cade in quel di Sorrento per 4-1: sconfitta dolorosa maturata al termine di una prestazione sicuramente non brillante come nelle ultime uscite e al di sotto delle aspettative. Parte forte il Sorrento, che trova il gol in avvio di gara; i neroverdi provano una reazione, ma ad inizio ripresa c’è il raddoppio dei rossoneri di casa, con l’ex di turno Tedesco. Il Bitonto riapre il match al 60’ ma è un solo un guizzo, il Sorrento trova le due reti che chiudono praticamente la contesa. Resta dunque un tabù per il Bitonto lo stadio “Italia”: mai i leoncelli hanno espugnato il terreno di gioco sulla costiera. Uno stop che vale il primato: ora il Cerignola torna davanti con due lunghezze di vantaggio.

La cronaca del match.

Cambia ancora volto nell’undici di partenza mister Claudio De Luca, con ben tre novità rispetto al turno infrasettimanale di mercoledì col Brindisi: tornano dal 1’ Radicchio in difesa, Manzo in mediana e Taurino in attacco. Dunque, 4-3-3 col confermato Lonoce tra i pali; linea di difesa a quattro con esterni Turitto a destra e Radicchio a sinistra, la coppia centrale è composta da Lanzolla e Petta; Manzo play davanti alla difesa, supportato ai suoi lati da Riccardi e Piarulli; Lattanzio punta centrale, con Taurino e Santoro ad agire sui suoi lati. In panchina, Martellone, Biason, Iadaresta, D’Anna, Stasi, Guarnaccia, Palumbo, Lacassia e Addae. In tribuna, per alcuni problemini fisici, Mariani e Danilo Colella.

Il Sorrento di Renato Cioffi risponde con un 4-3-3 che vede il classe 2004 Del Sorbo tra i pali; linea di difesa composta da Manzo e Acampora sugli esterni, duo centrale Rizzo – Mansi; nel terzetto di centrocampo, Virgilio davanti alla difesa, ai suoi lati La Monica e Selvaggio; Ripa punta centrale supportato dalle corsie dal grande ex Tedesco e Gargiulo.

Avvio di gara di marca sorrentina: al 2’ brividi per la retroguardia bitontina, con l’intervento prodigioso di Lonoce sul colpo di testa di Mansi, su cross dalla destra di Rizzo. Forcing rossonero con Tedesco assai vivace, con una serie di traversoni velenosi dalla corsia di destra. Inevitabile il meritato vantaggio al 10’: azione che si sviluppa sulla sinistra, Ripa serve al centro per Selvaggio, conclusione murata da un altro intervento super di Lonoce, ma sulla sfera si avventa Gargiulo, che di testa supera Petta appostato sulla linea di porta ed insacca per l’1-0 Sorrento.

Bitonto colpito ma che prova subito a reagire. Al 12’, primo squillo: cross di Piarulli, all’altezza del vertice sinistro dell’area di rigore, colpo di testa di Santoro alto di poco sopra la traversa. Cinque minuti dopo, azione ben manovrata del Bitonto, Riccardi trova un filtrante interessante per Piarulli che si attarda al tiro, da ottima posizione, e si fa rimontare da un difensore avversario. Allo scoccar del 20’ conclusione di Manzo dalla distanza, para comodo Del Sorbo.

Il Bitonto preme e spinge, costruendo diversi traversoni soprattutto dalla corsia di sinistra, senza trovare però il guizzo nella conclusione. Al 35’ Riccardi ci prova da fuori, Del Sorbo si distende sulla sua sinistra e devia in angolo. 38’, Bitonto ancora pericoloso: cross di Santoro da sinistra, la sfera arriva a Lattanzio, che controlla e va alla conclusione, si immola Mansi sulla traiettoria, deviando sul fondo. I leoncelli continuano nel loro forcing: 44’, Piarulli liberato in area di rigore, defilato sulla sinistra, conclusione murata in angolo ancora da Mansi. Dal corner, tentativo di Taurino dal limite dell’area di rigore, para a terra Del Sorbo. È l’ultima emozione del primo tempo: partenza sprint per il Sorrento, dopo lo svantaggio si sveglia il Bitonto senza trovare il pareggio. 1-0 rossonero al riposo.

Ripresa. La seconda frazione di gioco parte subito con due novità tra le file neroverdi: dentro D’Anna e Stasi, fuori Turitto e Piarulli. Bitonto col 4-2-3-1. Ma i cambi non sortiscono effetto immediato, infatti il Sorrento raddoppia con l’ex di turno: La Monica spizza di testa per Tedesco, che in area di rigore, liberato sulla destra, salta Radicchio e trafigge Lonoce con un perfetto tiro a giro. 2-0 per i padroni di casa.

I ragazzi di De Luca subiscono il colpo ma provano a reagire al 5’: ripartenza fulminea, D’Anna libera Stasi, conclusione velleitaria oltre la traversa. Quasi al 10’, punizione dalla distanza di D’Anna, para centrale Del Sorbo.

All’ora di gioco il Bitonto riapre il match: punizione dalla trequarti centrale di Manzo, sfera scodellata in area di rigore per Lattanzio, che da posizione defilata, sulla sinistra, la mette al centro per il tapin vincente di Petta. 2-1 e seconda rete in campionato per il difensore palermitano. 

Il gol però non dà l’impulso e lo slancio definitivo verso la rimonta ai neroverdi, che faticano a costruire e a rendersi pericolosi: per questo, poco prima della mezz’ora, mister De Luca cambia inserendo Addae e Iadaresta per Manzo e Santoro. Ma il Bitonto non c’è più: al 35’ Lonoce commette una clamorosa indecisione, facendosi superare dalla palla che sembrava in suo totale controllo, lo brucia Virgilio che in spaccata trova il tocco che si insacca nella porta sguarnita e vale il 3-1. Due minuti dopo, il neo entrato Cassata sfonda in area sulla destra, arriva alla conclusione fin troppo agevolmente, senza trovare grosse opposizioni, respinge questa volta Lonoce, ma il più reattivo di tutti è Ripa, che di rovesciata trova il poker del Sorrento.

Gara praticamente chiusa: dentro Biason per Lattanzio, con l’argentino che ritrova il terreno di gioco dopo un lungo stop per problemi fisici. Nei cinque minuti di recupero l’ultima emozione è rappresentato da un tentativo a giro di Taurino, intercettato da Del Sorbo. Cade il Bitonto, una sconfitta che fa male per la portata e per gli effetti in classifica, visto che i neroverdi cedono il primato nuovamente al Cerignola, vittorioso a Nola. Domenica bisogna rialzarsi immediatamente e riprendere la corsa: al “Città degli Ulivi” sarà tempo di derby, arriverà il Molfetta

22^ GIORNATA CAMPIONATO SERIE D – GIRONE H

SORRENTO – BITONTO 4 – 1
Reti: 10’ pt Gargiulo, 1‘ st Tedesco, 15’ st Petta, 35’ st Virgilio, 37’ st Ripa.

SORRENTO: Del Sorbo; Manco, Rizzo, Mansi (7’ st Cacace), Acampora; La Monica (40’ st Carrotta), Virgilio, Selvaggio (24’ st Petito); Tedesco (21’ st Cassata), Ripa, Gargiulo (24’ st Diop). 
A disp.:  Volzone, Ferraro, Di Palma, Petrazzuolo.
All. Cioffi

BITONTO: Lonoce; Turitto (1’ st D’Anna), Petta, Lanzolla, Radicchio; Piarulli (1’ st Stasi), Manzo (30’ st Addae), Riccardi; Taurino, Lattanzio (c) (42’ st Biason), Santoro (30’ st Iadaresta).
A disp.: Martellone, Guarnaccia, Palumbo, Lacassia.
All. De Luca

Arbitro: Pistarelli (Fermo). Assistenti: Rastelli (Ostia Lido) e D’Alessandris (Frosinone).
Ammoniti: Selvaggio, Rizzo (S), Radicchio (B).
Minuti di recupero: 1 pt – 5 st.

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Semplici: “Lukaku sarà devastante. Che passione per la Viola, ma fuori soffro”

L'ex allenatore di Spal e Cagliari: "Inutile negarlo, a...

Juve, dopo Di Maria le prossime mosse: trattative e cessioni

L'arrivo del Fideo consente alla Juve di stringere per...

Cancellieri, il Sassuolo avanza. La Salernitana sonda Thorsby, Marin all’Empoli

Cancellieri, il Sassuolo avanza. La Salernitana sonda Thorsby, Marin...

Elezioni, Verona: Tommasi eletto sindaco. Lui, sindacalista di Totti

Candidato con il Pd ha battuto il sindaco uscente...