Il Pisa torna alla vittoria

data

Ascoli-Alessandria 3-0

Dopo oltre mesi l’Ascoli torna a vincere (3-0) in casa contro l’Alessandria e torna a respirare l’aria dei play off. Il primo brivido però è degli ospiti con Leali che al 22′ deve salvare su un colpo di testa di Di Gennaro. L’Ascoli gioca di rimessa come più sa fare e passa al 29′ con un gran gol di Saric che si libera in area e con un interno destro trafigge Pisseri. L’Alessandria reagisce ancora con una spizzata di testa di Di Gennaro che al 34′ spaventa Leali. Sul finale ci prova ancora Saric con un colpo di tacco bloccato senza affanno da Pisseri. Nella ripresa l’Ascoli raddoppia al 9′ con una rasoiata di destro da fuori area di Bidaoui al quinto centro stagionale. I padroni di casa dilagano con Botteghin che di testa trafigge al 16′ un incerto Pisseri sugli sviluppi di un corner. Al 45′ st Leali nega a Benedetti il gol della bandiera.

 

L.R. Vicenza-Spal 1-1

Un altro pareggio per il Vicenza, il terzo consecutivo, mentre l’1-1 del Menti serve alla Spal per tornare a muovere la classifica. Nel primo quarto d’ora le due squadre si studiano a centrocampo. La prima rete arriva al 26′ con Pepito Rossi che si smarca in area e di sinistro mette la palla sul secondo palo battendo Contini. Il portiere biancorosso però salva il risultato prima su Colombo poi sul tiro di Mancosu. Al 43′ esce Lukaku per infortunio. Il gol del pareggio biancorosso arriva nel recupero dai piedi di Cavion che tira di destro da fuori area battendo Alfonso. Nella ripresa il Vicenza ci prova con Ranocchia, Meggiorini (entrato al 18′ per uno spento Da Cruz). Alla mezz’ora Diaw segna sotto la curva ma è in fuorigioco. Da segnalare il palo di Melchiorri al 40′ che salva la porta biancorossa e il rigore negato alla Spal al 43′ per un presunto fallo di mano di Brosco che il VAR giudica inesistente. Ultima fiammata per Giacomelli, ma il sui tiro è parato da Alfonso. Terzo pareggio di fila per il Vicenza che martedì sarà impegnato a Cremona.

 

Monza-Pisa 1-2

Il Pisa torna alla vittoria e festeggia il primo brindisi del 2022, passando a Monza. E’ subito gara con due formazioni che mostrano i muscoli e cercano i tre punti. Al 9′ da un’azione avviata da Mancuso, velo di Colpani, palla a Valoti che sorprende la difesa ospite e scarica in rete. Al 18′ la risposta del Pisa con il gol di Puscas che approfitta di un errore difensivo monzese per battere Di Gregorio. E’ un primo tempo tambureggiante con conclusioni da ambo le parti. Al 21′ è Colpani a concludere a rete. Poi predominio dei ragazzi di mister D’Angelo che vanno vicini al vantaggio con Leverbe al 24′, con Mastinu al 35′ e al 36′. Nel recupero da un angolo testa di Mota Carvalho, palla in angolo. Ripartenza aggressiva del Pisa che al 65′ sugli sviluppi di un angolo ribalta il vantaggio iniziale del Monza grazie a un tiro di Caracciolo con una deviazione di Pedro Pereira. Gara sempre vivace. All’82’ Siega solo davanti alla porta incredibilmente spara alto. Nei minuti finali pressing monzese alla ricerca del pareggio. All’88’ è Valoti a concludere alto. Dopo 5′ di recupero esultano giustamente i tifosi ospiti. Quella del Pisa è una vittoria meritata sul piano tattico e del gioco.

 

Parma-Ternana 2-3

Seconda sconfitta consecutiva per il Parma che cade tra le mura amiche contro la Ternana, avanti di due reti in avvio, poi raggiunta prima dell’intervallo ma capace nella ripresa di trovare la rete decisiva del 2-3. Primo tempo pirotecnico con il vantaggio di Donnarumma, servito sul filo dell’offside da Pettinari, quindi il raddoppio di Partipilo che scarta Colombi e deposita in rete a porta sguarnita. A riequilibrare i conti il tap-in sotto misura di Cobbaut, al suo primo gol in Italia, e la magia di Vazquez che raccoglie la sponda di Simy e di sinistro insacca all’incrocio dei pali. In avvio di ripresa Colombi salva su Proietti, Partipilo (due volte) e Agazzi, ma non può nulla sull’incornata di Pettinari assistito dalla sponda aerea di Bogdan. Poi Iannarilli respinge il tentativo di Man prima che il neoentrato Inglese sfiori il pareggio con un un destro a lato di un soffio. Nel finale ancora il numero uno dei rossoverdi dice di no al colpo di testa di Vazquez.

Perugia-Cremonese 0-0

Pareggio con poche occasioni da rete tra due squadre che hanno cercato comunque di tenere sempre alto il ritmo del gioco. L’importanza della posta in palio ha condizionato l’atteggiamento in campo. Nel primo tempo dopo alcuni tentativi con De Luca il Perugia si è reso pericoloso con Lisi, la cui conclusione è stata smanacciata da Carnesecchi. Dall’altra parte i lombardi ci hanno provato con Bartolomei in ribattuta dopo una conclusione di Ciofani. Nella ripresa è ststa la Cremonese ad avere un maggior possesso palla, andando alla conclusione con lo stesso Ciofani e con Zanimacchia, mentre il Perugia ha avuto la palla per segnare con Segre dalla lunga distanza, con parata di Carnesecchi. Grigiorossi in testa in compagnia del Pisa a quota 45 punti, umbri settimi con 38.

 

Reggina-Pordenone 2-0

Termina 2-0 la sfida del Granillo tra Reggina e Pordenone. Le reti di Menez e Di Chiara decidono la terza vittoria in una settimana per gli amaranto. Primo tempo senza sussulti: l’unica vera occasione è costruita dal Pordenone al 17′ con Candellone che da ottima posizione col destro manda fuori, poi tanta noia. Il secondo tempo si apre con un ritmo più alto. I neroverdi si rendono subito pericolosi ma senza sbloccare il risultato, come quando Butic, al 9′, non riesce a calciare in rete. Al 21′ una giocata di Menez porta la Reggina in vantaggio: servito in area, il francese beffa con una serie di finte la difesa del Pordenone e manda la palla in rete. Poi, al 41′, gli amaranto raddoppiano con una perla di Di Chiara che, su punizione da fuori area, calcia direttamente in porta oltrepassando la barriera e segnando il gol del 2-0. Alla fine la Reggina porta a casa tre punti importanti mentre il Pordenone resta fermo in fondo alla classifica.

 

Nella foto La Presse Puscas festeggia sotto la curva dei tifosi pisani tornati in trasferta

Fonte: LEGA BTK – legab.it

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Lecce-Inter, prima giornata: i precedenti da Lukaku a Candreva

La squadra di Inzaghi darà il via al campionato...

Cristiano Ronaldo torna in Italia? È stato offerto alla Roma

L'attaccante lascerà lo United. Il Bayern lo tenta, ma...

Esposito dell’Inter in prestito: le squadre interessate

Dopo il rientro all'Inter per il mancato riscatto del...