Pres Potenza: “Porterò avanti la stagione col massimo impegno”

data


Il presidente del Potenza Salvatore Caiata è intervenuto ospite della trasmissione Stop&Goal, in onda su La Nuova TV. Queste le sue parole raccolte da tuttopotenza: “Viviamo una situazione difficile, io la vivo, l’ho vissuta malissimo devo dire veramente con toni di sofferenza fisica e adesso invece sono arrivato alla consapevolezza che una volta chiuso il mercato dobbiamo cercare di mantenere tutti la tranquillità, la massima tranquillità. Adesso serve portare a termine la stagione io lo farò con l’impegno di chi ha sempre mantenuto gli impegni in vita sua, lo manterrà anche quest’anno fino all’ultimo giorno e ne è la dimostrazione che il 16 Febbraio pagheremo 300.000 € quindi, qua non è scappato nessuno anzi, tutt’altro, questo non vuol dire che non ho preso atto e che non mi ha amareggiato moltissimo quello che ho sentito perché, ripeto, si può criticare il risultato sportivo per l’amor di Dio, però bisognerebbe anche capire chi profonde impegno, soldi, affetto tutti i giorni e non è bello sentirsi dire quello che mi sono sentito dire, poi c’è forse qualcuno che gode più nel vedermi perdere e quindi di conseguenza il Potenza piuttosto che… Allora credo che questi siano tifosi di serie b, in questo momento credo che tutti debbano fare il tifo per il Potenza poi, Caiata può essere crocifisso, accusato e infamato, non fa niente. Qua non è un problema di scindibile ragazzi cioè io vi dico la verità, cioè 5 anni sono 5 anni e se mai nessuno e ha resistito per 5 anni vi assicuro che un motivo c’è non è solo un motivo economico è proprio un motivo di resistenza fisica cioè quello che voi siete addetti ai lavori per cui vivete le situazioni emozionali del Potenza per molte ore alla settimana, per i tifosi alcuni lo vivono per molte ore al giorno, altri per alcune ore alla settimana, altri una volta ogni due settimane, altri una volta ogni tre settimane e poi c’è il presidente che nel caso di specie non è un presidente professionista è un presidente, un tifoso prestato alla Presidenza per cui lo vive da 5 anni 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, 365 giorni su 365. La popolarità è una cosa che se c’è o meno per me non è un problema. Noi abbiamo un problema sicuramente culturale con la sconfitta. Noi sono quattro anni che chiediamo attenzione per l’impiantistica sportiva e ora non voglio fare polemica ma riferisco fatti oggettivi”.

Fonte:TuttoC.com

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Milan: rinnovo Maldini non ha ancora firmato, il punto

Domani la scadenza: oggi può essere ...

De Ligt, asta Chelsea-City: se parte, la Juve si rafforza con tre big

De Ligt, asta Chelsea-City: se parte, la Juve si...

Milan, Asensio o Ziyech? Il confronto tra i due obiettivi

Più fantasioso il marocchino, più concreto lo spagnolo: entrambi...

28 giugno 2022 – Monopoli calcio, Cuppone è l'alternativa a Lescano

Fonte: AntennaSud Official Youtube channel