L.R. Vicenza-Cosenza: ci siamo

Entrambe le squadre ci arrivano in uno stato di forma ideale

Gli ultimi 90 minuti della regular season di Serie BKT 2021 – 2022 hanno regalato colpi di scena non solo per quanto riguarda la zona promozione, ma anche in chiave salvezza.

Grazie al successo per 1-0 sul campo dell’Alessandria, il Vicenza ha agguantato in extremis l’ultimo posto utile a disputare i playout, condannando i “Grigi” alla retrocessione diretta. La squadra veneta ha chiuso il campionato quartultima a quota 37 e disputerà gli spareggi contro il Cosenza che si è assicurato il quindicesimo posto a 38 punti, dopo aver battuto 1-0 il Cittadella tra le mura amiche e pareggiando a Pisa nel penultimo turno.

In virtù del miglior piazzamento, il regolamento offre ai rossoblù diversi vantaggi iniziali, come la possibilità di giocare in casa la partita di ritorno e di garantirsi la permanenza in cadetteria qualora, al termine dei 180 minuti, il punteggio fosse di parità.

Per entrambe un girone di ritorno in netta crescita

Entrambi i club arrivano all’appuntamento decisivo della stagione in uno stato di forma ottimale. Nel girone di ritorno i calabresi hanno totalizzato 21 punti, 4 in più rispetto all’andata, fondamentali per scavalcare di una lunghezza l’Alessandria, la formazione allenata da Moreno Longo.

Il Lane ha dovuto racimolarne ben 27 per tentare l’impresa, recuperandone 7 sui piemontesi sopravanzati in classifica grazie alle due affermazioni negli scontri diretti. Avendo totalizzato appena 10 punti nelle prime 19 sfide, l’obiettivo playout appariva complicatissimo a fine 2021, ma la società presa in corsa nelle ultime giornate da mister Francesco Baldini ha saputo rivoluzionare l’organico nella finestra invernale del calciomercato, tanto da riuscire a guadagnare la chance di difendere la categoria.

Il “Marulla” è il fortino del Cosenza

Se il percorso del Vicenza è stato piuttosto bilanciato tra casa e trasferta nella distribuzione dei punti (20 quelli al “Menti”, 17 fuori casa), il Cosenza è invece una compagine che dà il meglio di sé tra le mura amiche.

Sono 27 i punti sui 38 totali raccolti al “San Vito-Marulla”. Un segno evidente dell’incidenza che ha la spinta degli spettatori di casa sugli umori e sul rendimento dei Lupi. Questo dato statistico non può che preallertare i veneti in vista del secondo atto degli spareggi salvezza, che certamente si disputerà davanti ad una cornice di pubblico importante.

Bisoli e Baldini, la svolta è arrivata anche dalla panchina

 

Sia i biancorossi che i silani hanno optato per il cambio di allenatore nel corso della Serie BKT 2021 – 2022, con gli arrivi rispettivamente di Francesco Baldini e Pierpaolo Bisoli, hanno ritoccato verso l’alto la media punti dei club allenati.

 

Il primo vanta uno score di 1,07 a partita in 15 uscite, superiore rispetto allo 0,57 della gestione Roberto Occhiuzzi. Il secondo, invece, nelle 4 gare finali in cui ha guidato la squadra ha centrato 3 vittorie consecutive contro Como, Lecce e Alessandria e perso solo all’esordio: 2,25 punti a match, che fanno da contrasto agli 0,86 maturati nei precedenti 29 incontri dell’era Cristian Brocchi.

Nikita Contini è il muro del Vicenza

Un dato che accomuna le due compagini è quello dei gol subiti: 59.

Solo Pordenone, Crotone e Ternana hanno raccolto più palloni in fondo alla rete. Per i calabresi la frequenza delle reti siglate dagli avversari è stata costante e lineare nel corso del campionato, per il Lane no. Le statistiche di Nikita Contini, estremo difensore prelevato in prestito dal Napoli a gennaio, sono inoppugnabili: col classe 1996 a difendere la porta il Vicenza ha subito solo 11 gol in 12 sfide.

Camporese è il capocannoniere del Cosenza

I numeri in attacco, invece, sono simili ma non identici: il Cosenza ha all’attivo 36 gol, il Vicenza 38. Entrambi i club non vantano alcun attaccante in doppia cifra. Il capocannoniere rossoblù, a quota 7, è addirittura il difensore centrale Michele Camporese (che ha siglato 2 delle 7 reti totali nella prima parte del torneo con la maglia del Pordenone).

Fermo a 6 gol c’è un altro acquisto di gennaio, l’argentino ex Cagliari Joaquin Larrivey. Il trentasettenne ha garantito continuità, subentrando al lungodegente Gabriele Gori che nelle battute iniziali della stagione aveva messo a referto 5 gol. Il miglior marcatore della squadra veneta è Davide Diaw, decisivo alla penultima giornata contro il Lecce con la trasformazione del rigore del momentaneo 1-1. L’altra punta Riccardo Meggiorini ha battuto 5 volte i portieri avversari. Nessun altro calciatore biancorosso ha superato quota 2, ma in compenso sono ben 18 gli elementi della rosa che hanno timbrato almeno una volta il cartellino.

Una sfida specchio di una stagione mai scontata

Tutti i dati passati in rassegna concorrono al rafforzamento di un concetto piuttosto chiaro: i playout del campionato di Serie BKT 2021/22 contrappongono due squadre che nel corso della competizione sono sensibilmente migliorate, agguantando nel girone di ritorno i punti necessari per l’eventuale permanenza nella seconda serie.

Ci sono tutti gli ingredienti per un incontro aperto e combattuto, il cui esito appare estremamente incerto. Una perfetta sintesi di questa emozionante e mai scontata stagione.

 

Nella foto LaPresse un contrasto fra giocatori di L.R. Vicenza e Cosenza 

L’articolo L.R. Vicenza-Cosenza: ci siamo proviene da Lega B.

Fonte: LEGA BTK – legab.it

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

UFFICIALE: RICONFERMATO L’ATTACCANTE SIFANNO | Molfetta Calcio

Il Molfetta Calcio comunica il tesseramento di Francesco Sifanno,...

Higuain fa lo scavetto, Nainggolan scatenato: il weekend degli ex Serie A

Il sito Itasportpress.it di titolarità di Sportpress Editore S.r.l.s....

08 Agosto 2022 Eccellenza attesa per i rispescaggi

Fonte: AntennaSud Official Youtube channel

08 Agosto 2022 Virtus francavilla priorità Regista ma senza fretta

Fonte: AntennaSud Official Youtube channel