Adli, promesso sposo del ‘piolismo’. Da ’10’ o in mediana, ecco perché è un arrivo importante

data

Per la sua capacità di giocare – con lo stesso rendimento – in almeno cinque posizioni dalla metà campo in su, sembra fatto apposta per i meccanismi dell’allenatore. E ora ha arricchito anche il bagaglio difensivo

Va bene che nel grande circo del calciomercato l’ultimo a salire in pedana è quello più atteso e applaudito. Va bene che il suo acquisto, con tanto di foto ricordo con Maldini e Massara mentre firma il contratto, risale alla scorsa estate, come dire – in tempi mordi e fuggi come quelli odierni – al Pleistocene. Ma far passare adesso l’arrivo di Yacine Adli al Milan come un trascurabile dettaglio tra mille sfavillanti (e spesso surreali) trattative, ipotizzando perfino, come qualcuno ha fatto, una sua cessione in prestito senza manco passare da Milanello, anche no.

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Milan, rotta su Parigi: fari su Draxler e Kehrer. E Diallo ricambia…

Milan, rotta su Parigi: fari su Draxler e Kehrer....

Inter, Marotta: “Skriniar? Ci sono più club. Presto arriveremo a diverse conclusioni”

L'a.d. dell'Inter su Dybala: "L'asticella deve essere sempre alta...

Roma non va al Trofeo Gamper, e il Barcellona la denuncia

Il club giallorosso ha annullato la propria partecipazione al...

Attesa forzata, ma la Juve non molla la presa per Morata

La trattativa con l'Atletico Madrid prosegue sottotraccia: i bianconeri...