Blue Skye: “Irregolare la cessione del Milan a RedBird”. La replica: “Azioni frivole”

data

Il socio di minoranza sostiene che il fondo Elliott abbia agito con “malizia e inganno” e vuole bloccare la vendita. I diretti interessati considerano questa mossa un tentativo di estrarre un valore a cui Blue Skye non ha diritto

Continuano le schermaglie legali tra Blue Skye e il fondo Elliott, coda velenosa al passaggio del Milan nella mani di RedBird. Ieri l’agenzia Bloomberg aveva riportato il tentativo di Blue Skye – socio di minoranza – di bloccare la cessione del Milan dal fondo presieduto da Paul Singer alla società che fa capo a Gerry Cardinale (signing già avvenuto, closing previsto per settembre). Blue Skye Financial Partners (che detiene il 4,27% di Project Redblack, la società che controlla il 100% di Rossoneri Sport Investment Sarl e che a sua volta controlla il 99,93% del Milan) afferma che Elliott si è impegnato a vendere il club “a porte chiuse”, in violazione dei suoi diritti di socio di minoranza. Blue Skye, sempre stando a Bloomberg, sta conducendo…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Champions: la Juve ha già 50 milioni, le altre italiane sono a 40. Ma si deve vincere

Sollevando il trofeo, bianconeri, Milan, Inter e Napoli potrebbero...

Lecce, Normann addio Serie A: i retroscena di un caso internazionale

I documenti del trasferimento sono ancora in Inghilterra e...

Onyedika – Milan: tecnica e resistenza, giocava in Nigeria a piedi nudi

Alla scoperta del centrocampista del Midtjylland balzato in cima...

Juve, Vlahovic gol e addio alla pubalgia: il bomber di Allegri

A secco nel precampionato, doppietta alla prima contro il...