Juve, chi è Tognozzi, il braccio destro di Cherubini sul mercato

data

Il responsabile dello scouting bianconero è giovane (classe 1987), ha iniziato con suo padre in Toscana poi Spalletti lo volle a 23 anni allo Zenit. Alla Juve ha contribuito a forgiare i talenti dell’U23: storia di un uomo mercato dietro le quinte

“Credo che il ds debba essere la figura con la più alta sensibilità calcistica all’interno del club, per questo il dono dell’osservazione e della comparazione deve essere per forza sviluppato. Mio padre mi ha letteralmente ‘svezzato’ guardando partite di calcio, di tutte le categorie”: così Matteo Tognozzi, classe 1987, oggi scouting manager della Juve nonché braccio destro del responsabile dell’area tecnica Federico Cherubini, nella tesi intitolata “Il mio Viaggio: appunti di uno scout” e presentata alla Figc al termine del corso per l’abilitazione a direttore sportivo, nel 2020, un traguardo che si era da tempo segnato sul taccuino.

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Milan-Maldini all'ultimo respiro: il nodo è l'autonomia, ma c'è ottimismo

Milan-Maldini all'ultimo respiro: il nodo è l'autonomia, ma c'è...

Inter, Lukaku: “Emozione fortissima. Zhang e Inzaghi decisivi per il mio ritorno”

Il belga a InterTV: "Saprò riconquistare i tifosi, non...

Ora è ufficiale, Lukaku è dell’Inter. Duetto con Zhang

Il presidente e il belga sono apparsi in un...

Clausole, scambi, parametri zero: tutte le formule del mercato Juve

Il club sta utilizzando l'intero repertorio per centrare i...