Milan a RedBird: retroscena e dettagli dell’operazione con Elliott

data

Gli acquirenti non si sono avvalsi di prestiti bancari ma di un pagamento a rate di una parte della cifra pattuita (tra i 200 e 300 milioni di euro) con un tasso d’interesse del 6-7%

Sono giorni caldissimi in via Aldo Rossi. Conclusa l’operazione per l’acquisizione da parte di RedBird della società rossonera, con il fondo Elliott che garantisce la continuità del grande lavoro svolto sinora, che ha portato alla conquista del primo tricolore in 11 anni, nella stagione che ha visto inoltre il Diavolo tornare nella “sua” Champions, con la conferma dell’intero staff dirigenziale, ora si può iniziare a pensare al mercato. Ma ci si può anche inoltrare nei dettagli dell’affare che può rilanciare ai massimi livelli le ambizioni del Milan.

conferme

—  

Trovano infatti conferme le indiscrezioni pubblicate da “CalcioFinanza” che ha rivelato come si è svolto il passaggio di mano. Dopo il signing, ovvero l’acquisizione da parte di RedBird del club, si attende ora il closing, la…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Lecce-Inter, prima giornata: i precedenti da Lukaku a Candreva

La squadra di Inzaghi darà il via al campionato...

Cristiano Ronaldo torna in Italia? È stato offerto alla Roma

L'attaccante lascerà lo United. Il Bayern lo tenta, ma...

Esposito dell’Inter in prestito: le squadre interessate

Dopo il rientro all'Inter per il mancato riscatto del...