Milan, Adli, intervista ad Antonio Manicone

data

L’allenatore italiano lo ha allenato – come vice di Petkovic – per sei mesi al Bordeaux: “Il Milan è l’ambiente giusto per lui. Conosce a memoria tutti i calciatori della Ligue 1. Pregi e difetti, se sono destri o mancini, tutto…”

Yacine Adli è un piccolo computer. Gioca bene, memorizza meglio. “Conosce a memoria tutti i calciatori della Ligue 1: pregi e difetti, se sono destri o mancini, come se avesse un piccolo database”. Parola di Antonio Manicone, vice di Vladimir Petkovic tra Lazio, Svizzera e Bordeaux, dove ha allenato il futuro l’enfant prodige del Milan per sei mesi, da luglio a febbraio. Circa 25 partite sotto di loro: “Curioso, ambizioso, intelligente. Per la sua età fa già cose straordinarie”.

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Roma e Zaniolo, la situazione rinnovo. Juve alla finestra

Il club giallorosso ritiene che l’entourage di Nicolò eserciti...

Angel Di Maria, alle radici del Fideo della Juve: il carbone, la famiglia…

Magro come uno spaghetto, salvato dalla mamma dopo essere...

Juve, Di Maria in arrivo: si stanno definendo gli ultimi dettagli

L'argentino svincolato dal Psg sta per trovare l'accordo col...

Juve, operazione Zaniolo: ecco chi potrebbe andare alla Roma

I giallorossi disposti a valutare qualche giovane per...