Napoli e Bari a De Laurentiis, bocciato ricorso su multiproprietà

data

La Corte d’Appello della Figc dice no all’istanza e conferma il verdetto di primo grado. Ora resta il Collegio di garanzia presso il Coni per l’ultimo grado della giustizia sportiva

La Corte d’Appello della Figc ha respinto il ricorso di Aurelio e Luigi De Laurentiis in qualità di amministratori delegati di Napoli e Bari contro la norma federale che impone alle società di risolvere i casi di multiproprietà entro l’inizio della stagione 2024-2025. Il verdetto conferma le decisioni del primo grado.

PROSSIMI PASSI

—  

Ora i De Laurentiis, assistiti dall’avvocato Mattia Grassani, faranno ricorso al Collegio di garanzia presso il Coni per l’ultimo grado della giustizia sportiva. Poi ci sarà eventualmente la giustizia amministrativa con Tar e Consiglio di Stato. Se nemmeno a questo punto riuscisse a ottenere un giudizio favorevole, la famiglia De Laurentiis sarebbe costretta a cedere uno dei due club entro il 30 giugno 2024.

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

De Ligt, asta Chelsea-City: se parte, la Juve si rafforza con tre big

De Ligt, asta Chelsea-City: se parte, la Juve si...

Milan, Asensio o Ziyech? Il confronto tra i due obiettivi

Più fantasioso il marocchino, più concreto lo spagnolo: entrambi...

Calciomercato Torino: ora c’è l’ufficialità, Pellegri granata fino al 2025

Trasferimento a titolo definitivo: l’accordo con il Monaco raggiunto...

Inter, Handanovic e Onana per il posto da titolare in porta

Nei prossimi giorni sarà ufficializzato il camerunese a parametro...