Taranto, Laterza: ”Grazie a questa piazza per tutto. Sono un uomo migliore”

data


Una conferenza stampa piena di tante emozioni quella di mister Giuseppe Laterza che saluta la città di Taranto e tutti i giornalisti presenti dopo la decisione di lasciare la squadra ionica per accasarsi in un’altra compagine del girone C di Serie C alla ricerca di nuove motivazioni e nuovi stimoli. Un saluto pieno di nostalgia da una parte di tutti i presenti in sala stampa ma di tanto orgoglio dall’altra; quell’orgoglio che mister Laterza vuole esternare a tutti con grande voglia. Cosi il mister pugliese si congeda dal Taranto:

Sono stati due anni bellissimi”, dice un emozionato Laterza, ”devo ringraziare tutta la città di Taranto, i tifosi e voi della stampa per tutto quello che mi avete dato e trasmesso. Grazie a Taranto mi sento un uomo migliore. Sono arrivato qui da dilettante e me ne vado da professionista con un bagaglio tecnico e umano davvero pieno. Ho chiesto alla società di fare questa conferenza stampa perchè ci tenevo a salutarvi nel modo più opportuno mettendoci la faccia e non liquidare il tutto con un post sui social o un messaggio scritto. Sono molto poco social e molto più diretto e ci tenevo a salutarvi cosi. Di questo devo ringraziare la società del Taranto come per tutto il resto. Devo tutto alla famiglia Giove, al presidente in particolare per questa incredibile opportunità. Era da pazzi scegliere uno come me per arrivare a certi obiettivi considerando che avevo come esperienza solo quella di Fasano. Ebbene il presidente e la società mi hanno dato fiducia, hanno creduto in me e insieme a loro abbiamo conseguito traguardi importanti come la promozione in Serie C sul campo dopo tanti anni e una salvezza sofferta ma meritata”.

Ancora Laterza sulle istantanee che rimangono nella propria testa in questi due anni. Dice il mister: ” beh in questi due anni tanti sono stati i momenti indimenticabili ma scelgo fra tutte ciò che ho provato e ho visto quando siamo rientrati l’anno scorso da Venosa all’ultima giornata con la promozione in Serie C conquistata. Davanti allo stadio c’erano quasi quindicimila persone in delirio, gente che piangeva attaccata al nostro bus, un tripudio di bandiere e di passione che davvero raramente si vedono in altre piazze. Taranto è anche e soprattutto questa ed è una fotografia indimenticabile quella che mi porto dentro e che dicevo prima. La festa di quella domenica è un qualcosa che mi rimarrà per sempre’

Sul perchè della scelta di cambiare progetto. Qui mister Laterza parla sopratutto di sensazioni. Dice Laterza: ” mi sono preso dei giorni di vacanza per riflettere e sono arrivato a questa decisione. Su questa non hanno assolutamente influito situazioni legate alla passata stagione. Ad esempio sul discorso del difficile girone di ritorno sappiamo benissimo le difficoltà avute soprattutto legate agli infortuni a al covid che hanno creato notevoli problemi. C’è amarezza per non aver conseguito i play off che non erano l’obiettivo primario della società perchè la salvezza era la meta da raggiugere. E’ chiaro che dopo quel grande girone d’andata si sperava in qualcosa in più ma è mancato un qualcosa per avvicinarsi. La mia scelta è legata ad alcune sensazioni che mi hanno fatto propendere per lasciare questa società e intraprendere nuove avventure’

Ancora Laterza: ” ci tengo nuovamente a ringraziare tutti e, soprattutto, il direttore Montervino, il direttore Galigani e tutta la società per il lavoro fatto insieme e per questa grande esperienza fatta. Taranto mi rimarrà nel cuore e chissà che non sia un arrivederci. Questa piazza è il top sia per un allenatore sia per un giocatore. Chi viene qui sente che sta in una piazza importante carica di aspettativa. Taranto merita di stare in Serie B e guardare al massimo perchè già la Serie C sta stretta. Devo ancora ringraziare una volta voi giornalisti per il rapporto e il confronto che c’è sempre stato. Ho visto in voi tanti doti e da voi ho anche imparato molto 

Su quache errore commesso: ” gli errori fanno parte del gioco. Forse in certe occasioni sono stato un po’ testardo ma ho sempre agito seguendo le mie idee di gioco e non solo. Vado via come dicevo sentendomi migliore di prima. E tutto lo devo a questa società e questa squadra

Una chiosa finale sul suo futuro: ” non so ancora dove andrò ma sarà sicuramente una piazza del Girone C ( ride). In ogni caso ci tenevo a salutarvi in questo modo, di persona e in una conferenza stampa. Era molto importante per me congedarmi con voi cosi 

Al termine della conferenza stampa, grandi abbracci tra Laterza e i giornalisti presenti con tanto di foto e di saluti che dicono tutto del rapporto intenso tra il mister oramai ex rossoblù e la piazza ionica

Fonte:TuttoC.com

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Lecce-Inter, prima giornata: i precedenti da Lukaku a Candreva

La squadra di Inzaghi darà il via al campionato...

Cristiano Ronaldo torna in Italia? È stato offerto alla Roma

L'attaccante lascerà lo United. Il Bayern lo tenta, ma...

Esposito dell’Inter in prestito: le squadre interessate

Dopo il rientro all'Inter per il mancato riscatto del...