De Ligt: “Scelsi la Juve di Sarri per giocare un calcio offensivo”

data

“Credevo di trovare uno stile più simile all’Ajax – ha spiegato l’ex bianconero – ma purtroppo dopo un anno è andato via”. E sulla posizione in campo…

Altra intervista, altre parole al vetriolo. L’ex difensore bianconero Matthijs De Ligt, fresco di cessione al Bayern Monaco, parlando a Espn non ha infatti risparmiato nuovi commenti assai poco zuccherini intorno alla sua esperienza juventina. A partire dalla rivelazione del motivo per cui decise di vestirei colori bianconeri nell’estate del 2019: “Scelsi di andare alla Juve con l’idea di giocare un calcio più offensivo perché l’allenatore era Sarri: ha una grande reputazione per ciò che ha fatto con Napoli e Chelsea e pensavo di trovare uno stile più simile all’Ajax. Purtroppo dopo un anno è andato via”.

LA POSIZIONE IN CAMPO

—  

Anche la posizione in campo in cui è stato impiegato soprattutto nelle ultime due stagioni è bersaglio di critiche: “Penso di stare meglio sul centro-destra, mi sento più a mio…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Inter, Inzaghi traballa: il futuro si decide in nove giorni

Il livello delle prestazioni contro Barça e Sassuolo sarà...

Juve-Bologna, Allegri: “Un passo alla volta. E se saremo bravi…”

L'allenatore della Juve dopo il successo sul Bologna: "Milik?...

Juve-Bologna, Allegri: “Un passo alla volta. E se saremo bravi…”

L'allenatore della Juve dopo il successo sul Bologna: "Milik?...

Lecce-Cremonese, le pagelle: i voti Gazzetta

RCS MediaGroup S.p.A.Via Angelo Rizzoli, 8 - 20132 Milano.Copyright...