Gollini: “Firenze posto speciale per me, torno da uomo. L’addio per United…”

data

La determinazione del portiere: “Voglio dimostrare che sono il giocatore che è stato decisivo in Champions, come ad Anfield”

Il portiere viola Pierluigi Gollini è stato intervistato da DAZN, queste le sue parole: “All’Atalanta facevamo più corsa, qui lavoriamo invece sulla forza. Dipende dagli allenatori. La parte più noiosa degli allenamenti? Quando corri o sollevi tanti chili, ma anche le parti morte: ti alleni-riposi, ti alleni-riposi… e così via. Per me, comunque, qua è un posto speciale, sono venuto che ero un ragazzino e torno da uomo. Ci lasciammo non nel migliore dei modi: andai allo United, non riuscii a rifiutare. A volte mi sembra come se non avessi giocato per tre anni, la Serie A mi è mancata molto. Era il mio sogno da bambino”.

Gollini continua: “Questo è l’anno in cui voglio dimostrare che sono il giocatore che è stato decisivo in Champions, come ad Anfield. Allenatori che martellano? Sono abituato, però credo che per raggiungere certi obiettivi devono…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Milan, Rebic centravanti: Ibra e Origi out, Giroud affaticato

Ibrahimovic e Origi out, Giroud alle prese con un...

Inter, Skriniar deve restare: difesa da ricostruire intorno a lui. Analisi

Il Psg presto tornerà all’assalto: stavolta Zhang potrebbe cedere....

Milan, un obiettivo di Maldini rivela: “Può succedere di tutto”

Un nuovo obiettivo del Milan sulla lista di Maldini...

Cioffi: “Nessun alibi. C’è solo da stare zitti e lavorare, ma servono 3 o 4 giocatori”

L'allenatore del Verona: "Non è certo l'inizio che sognavo,...