Il tecnico del Bruges saluta De Ketelaere: “Per lui ormai era mentalmente pesante’

data

Hoefkens: “Non gli era più possibile dare tutto e aveva paura di farsi male in allenamento. Non mi ha deluso. Gli consiglio di continuare a fare quello che ha fatto qui per molto tempo”

Mentre Milan, Bruges e agente di Ketelaere stanno limando gli ultimi dettagli sul trasferimento di CDK in rossonero, ha preso la parola quello che tecnicamente è – ancora per poco – il suo allenatore. Una testimonianza importante di come siano stati difficili gli ultimi giorni del 21enne belga, che non aveva preso parte alle ultime partite del Bruges e nemmeno agli ultimi allenamenti.

Coinvolgimento

—  

“Come allenatore, voglio che tutti coloro che sono in campo siano in grado di dare il 100% in ogni momento – ha detto Carl Hoefkens –. Se qualcuno dice che non può dare tutto fisicamente, tatticamente o mentalmente, è mio dovere affrontare la cosa. In questo caso per Charles non era più possibile dare tutto. Ha indicato che stava diventando troppo pesante mentalmente e che…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Inter: la partita di Gosens contro il Villarreal assist e molto altro

L'assist per Lukaku, ma anche tanta intraprendenza e voglia...

Milan, Rebic centravanti: Ibra e Origi out, Giroud affaticato

Ibrahimovic e Origi out, Giroud alle prese con un...

Inter, Skriniar deve restare: difesa da ricostruire intorno a lui. Analisi

Il Psg presto tornerà all’assalto: stavolta Zhang potrebbe cedere....

Milan, un obiettivo di Maldini rivela: “Può succedere di tutto”

Un nuovo obiettivo del Milan sulla lista di Maldini...