Milan, ecco le holding con cui RedBird completerà l’acquisto del club

data

Calcio e Finanza svela la catena con cui il fondo di Cardinale controllerà i rossoneri. E il ruolo del suo braccio destro Scheiner

Manca ormai poco più di un mese al closing che sancirà il passaggio di proprietà del Milan dal fondo Elliott a RedBird. E mentre Gerry Cardinale è attivo nel “fund raising” per avvicinarsi agli 1,2 miliardi necessari per l’acquisto del club (la parte mancante verrà prestata da Elliott, fino a un massimo di 600 milioni), emergono alcuni dettagli importanti sulla nuova struttura societaria. Calcio e Finanza, infatti, anticipa la catena con la quale RedBird controllerà il Milan, svelando nome e funzioni delle varie holding coinvolte.

Nuovo assetto

—  

Finora l’assetto vedeva Project Redblack (controllata in maggioranza da Elliott e per il 4,27% da Blue Skye) detenere il 100% di Rossoneri Sport Investment, che a sua volta controlla il 99,93% del Milan. Ora invece il primo nome da ricordare sarà “FootballCo Intermediate Cooperatief U.A.”,…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Champions: la Juve ha già 50 milioni, le altre italiane sono a 40. Ma si deve vincere

Sollevando il trofeo, bianconeri, Milan, Inter e Napoli potrebbero...

Lecce, Normann addio Serie A: i retroscena di un caso internazionale

I documenti del trasferimento sono ancora in Inghilterra e...

Onyedika – Milan: tecnica e resistenza, giocava in Nigeria a piedi nudi

Alla scoperta del centrocampista del Midtjylland balzato in cima...

Juve, Vlahovic gol e addio alla pubalgia: il bomber di Allegri

A secco nel precampionato, doppietta alla prima contro il...