Vado, vinco e mi tatuo. Un ricordo… indelebile

data

Vado, vinco e mi tatuo. Un ricordo… indelebile
Le tre coppe di Mourinho sono solo l’ultimo caso di imprese, trofei e successi finiti sul corpo dei campioni, da Neymar alla Pellegrini. Sabato su Sportweek
[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Champions: la Juve ha già 50 milioni, le altre italiane sono a 40. Ma si deve vincere

Sollevando il trofeo, bianconeri, Milan, Inter e Napoli potrebbero...

Lecce, Normann addio Serie A: i retroscena di un caso internazionale

I documenti del trasferimento sono ancora in Inghilterra e...

Onyedika – Milan: tecnica e resistenza, giocava in Nigeria a piedi nudi

Alla scoperta del centrocampista del Midtjylland balzato in cima...

Juve, Vlahovic gol e addio alla pubalgia: il bomber di Allegri

A secco nel precampionato, doppietta alla prima contro il...