Coppa Italia: Nardò distratto, passa il Lavello.

Un Nardò generoso e propositivo paga un clamoroso errore difensivo prontamente sfruttato dal Lavello e viene eliminato dalla Coppa Italia.

Non è bastata l’applicazione dei giovani granata, oggi sei under nella formazione iniziale, a piegare la munita e organizzata retroguardia del Lavello.

Gli attacchi di Polichetti, Gjonaj e Lucatti non hanno quasi mai messo in difficoltà il portiere lavellese Trapani, chiamato ad intervenire su palloni di facile lettura.

Si è giocato in un clima caldo e afoso che nel primo tempo non ha impedito al Nardò di tenere un ritmo alto delle giocate e del pressing.

Lavello attento a chiudere i varchi e a partire in contropiede.

Il Nardò va al tiro con Orlando all’8′ con un diagonale che Trapani alza sopra la traversa.

Al 18′ un tiro di Polichetti viene ribattuto in area accendendo una mischia.

Al 21′ si affaccia in avanti il Lavello e trova il goal con Puntoriere ma l’assistente prontamente segnala il fuorigioco.

Al 22′ ci prova Gjonaj con un tiro rasoterra parato da Trapani.

Ancora Trapani impegnato in presa bassa da un tiro di Fedel.

Al 28′ ghiotta occasione per il Lavello. Guaita verticalizza per Puntoriere, l’ex Francavilla alza la mira da favorevole posizione.

Al 44′ sbilanciamento offensivo del Nardò. Bruno si invola ma il suo cross non trova impatti vincenti.

Si va negli spogliatoi sullo 0-0

Nel secondo tempo Lavello subito pericoloso con un tiro dal limite di Oliveira parato da Viola.

Al 7′ il Nardò confeziona il pasticcio. Viola rimette in gioco servendo Guadalupi che non si avvede della presenza di Monaco alle spalle. Il figlio del più famoso Walter ruba palla e deposita facilmente in porta.

Il Nardò accusa il colpo e rischia di subire il raddoppio. All’8 poderosa percussione centrale di Grande che entra in area angolando di qualche centimetro fuori dallo specchio.

Ragno corre ai ripari e cambia la coppia centrale d’attacco (Gjonaj – Lucatti) con Dambros e Mariano.

Il risultato non cambia. Pericolosità ai minimi livelli nonostante l’impegno.

L’unico capace di creare dei pericoli per la porta lavellese è il subentrato De Giorgi che impegna Trapani con un tiro dal limite e al 90′ colpisce di testa mandando di poco fuori.

Passa il Lavello sembrato più esperto e quadrato di un Nardò ben organizzato ma leggero e prevedibile in avanti.

Il Lavello continua la sua marcia, il Nardò è eliminato. E domenica è già campionato.

TABELLINO

NARDO’ – LAVELLO 0-1

Scorer: Monaco 52

NARDO’ (3-5-2): Viola; Russo, Lanzolla, Antonacci; Orlando, Caracciolo (60′ De Giorgi), Guadalupi, Polichetti, Fedel (77′ Alfarano); Gjonai (70′ Mariano), Lucatti (60′ Dambros)

Bench: Di Fusco, Agnello, Valzano, Poletì, Zumpano

Coach: Nicola Ragno

LAVELLO (4-3-3): Trapani; Bruno, Di Fulvio, D’Angelo, Quarta (77′ Golia); Monaco (85′ Tavarone), Romano (60′ Garcia Gomez), Grande; Guaita (65′ Acampora), Oliveira, Puntoriere F. (80′ Di Staso) 

Bench: Cassano

Coach: Karel Zeman

Arbitro: Antonio Savino di Torre Annunziata

Assistenti: Giuseppe Fanara e Matteo Presta di Cosenza

Ammoniti: De Giorgi, Fedel (N) Oliveira (L)

(commento in allestimento)

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

I CONVOCATI IN VISTA DI AC NARDO’ vs MOLFETTA CALCIO

I convocati di Mister Bartoli in vista di AC...

Lautaro, Dybala e Di Maria via prima per il Mondiale? Ecco cosa dice la Fifa

I giocatori di Scaloni avrebbero provato a rendersi...

Foggia, Boscaglia separato in casa. Col Taranto panchina a Dellisanti

In attesa dell'intesa definitiva sulla risoluzione consensuale, il Foggia...