Palermo, il nuovo allenatore. In lizza Corini, D’Angelo, Ranieri, Andreazzoli

data

Di Benedetto resterà altri 7 giorni, oltre a Corini e D’Angelo si lavora anche a nuovi profili: da Ranieri a D’Aversa

Si può vincere anche se l’allenatore ha dato le dimissioni a quattro giorni dal primo impegno ufficiale della stagione. Il Palermo, visto in Coppa Italia, ne é la conferma, invertendo un problema in un propellente per il raggiungimento del risultato. Non è una novità in casa rosanero: nel 2016 i siciliani vinsero in casa del Verona, nonostante avessero decretato la rottura con Ballardini, virtualmente in panchina, che dopo quella gara venne esonerato, tranne poi tornare e conquistare la salvezza in Serie A nelle ultime giornate. Una squadra, data per sfilacciata e sotto shock per l’addio del tecnico simbolo della promozione in Serie B, l’altra sera contro la Reggiana ha trovato la spinta all’interno dello zoccolo duro e nei quasi 15 mila del Barbera, in una serata torrida di agosto.

Spinta

—  

Un paradosso, quello del risultato e della nutrita…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Tonali, sospiro di sollievo: niente lesioni

Tonali, sospiro di sollievo: non ci sono lesioniGli esami...

Higuain fa lo scavetto, Nainggolan scatenato: il weekend degli ex Serie A

Il sito Itasportpress.it di titolarità di Sportpress Editore S.r.l.s....

Gli allenatori senza squadra in Europa, da Zidane a De Zerbi

La lunga estate dei tecnici senza panchina, fra vacanze...

Inter: la partita di Gosens contro il Villarreal assist e molto altro

L'assist per Lukaku, ma anche tanta intraprendenza e voglia...