Wijnaldum, niente operazione e sì alla terapia conservativa

data

L’olandese salterà certamente il mondiale. La speranza dei giallorossi è averlo a disposizione nei primi mesi del 2023

Dopo vari consulti tra la Roma, il Psg e la nazionale olandese, Gini Wijnaldum ha preso la sua decisione: non si opererà alla tibia dopo l’infortunio di una settimana fa. Il centrocampista, ascoltati tutti i pareri, ha fatto la sua scelta consapevole che, tra terapia conservativa e operazione, i tempi di recupero non sarebbero stati così differenti. Le due società gli hanno lasciato la possibilità di decidere proprio per questo motivo e adesso sarà stilata la tabella di marcia. Quel che è certo è che tra sei-sette settimane Wijnaldum avrà un nuovo consulto per capire a che punto è il suo recupero.

Niente mondiale

—  

A questo punto, quindi, Wijnaldum salterà anche il Mondiale e tornerà in campo direttamente nel 2023. La speranza della Roma è che a gennaio possa essere pronto per giocare con i compagni ma, come insegna la vicenda Spinazzola,…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Milan-Leao, il rinnovo: dopo il Mondiale l’incontro, la trattativa

Il club pubblica un video con i suoi...

Il Governo e il calcio senza aiuti. il commento di Stefano Agresti

Anche gli altri settori dell’economia non sono differenti, eppure...

Crisi del calcio; Cairo: “Non lo meritiamo ma abbiamo bisogno di essere aiutati”

Il presidente del Torino è intervenuto sulla crisi del...