Alle radici di Sottil: l’Udinese che è nata a Siracusa

data

Un percorso che parte dal basso, un calcio flessibile nelle tattiche e inflessibile nei rapporti con gli uomini, uno staff fidato, un miracolo sportivo: alle radici del tecnico che sta stupendo la Serie A

Dalla metà dell’Ottocento l’isola di Ortigia è collegata alla terraferma dal Ponte Umbertino. È uno dei collegamenti più belli d’Italia, una delle mete maggiormente apprezzate dai turisti che arrivano a Siracusa. Da lì, Andrea Sottil – che ora fa parlare di sé alla guida dell’Udinese, a un solo punto dal vertice della classifica di Serie A – è passato centinaia di volte, prima o dopo una partita. Proprio lui che nel capoluogo aretuseo è rinato calcisticamente almeno due o tre volte.

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Calhanoglu, il nuovo vice-Brozovic: è la svolta per il turco (e per Inzaghi)?

Calhanoglu, il nuovo vice-Brozovic: è la svolta per il...

Chelsea, Koulibaly: “Felicissimo per il Napoli. Dove può arrivare? Sono scaramantico”

Il difensore del Chelsea, Kalidou Koulibaly, ex Napoli, ha...

Ventrone, il ricordo di Torricelli: “Rivoluzionario, artefice della super Juve”

Il ricordo del bianconero: "Facile odiarlo per quanto ci...

Inter, col Sassuolo sarà emergenza attacco: out Lukaku e Correa

Oggi Big Rom si sottoporrà a nuovi esami, ma...