Lavello, mister Zeman: «Daremo del filo da torcere a tutti nella singola partita»


È certamente tra gli allenatori più propositivi della Serie D: non poteva essere diversamente se di cognome fai Zeman e sei cresciuto sin da bambino con la passione per il football. Stiamo parlando di Karel Zeman, figlio di Zdenek, attuale allenatore del Lavello, compagine militante nel girone H di Serie D.

Con lui abbiamo parlato della realtà ofantina, con un focus particolare anche sul girone H di Serie D e sul girone C di Lega Pro. Queste le sue parole ai microfoni di potenza.iamcalcio.it:

Buonasera mister. Innanzitutto le chiedo che Lavello sta nascendo? 

“È un Lavello tutto nuovo perché sono rimasti soltanto 2-3 ragazzi dell’anno scorso. L’intesa va affinata, abbiamo lavorato tanto e bene: è ovvio che almeno inizialmente qualche problema ci può essere, speriamo di risolverli il prima possibile”.

Lavello ormai possiamo definirla casa sua, anche se in due cicli diversi. Quest’anno rispetto al passato siete partiti un pò più a pari spenti, dal mercato sono arrivati comunque dei giocatori importanti che si sommano a giovani di valore. C’è il giusto mix esperienza-gioventù, sarà un Lavello che proverà a dare fastidio alle cosiddette big? 

“Daremo del filo da torcere a tutti nella singola partita, nell’arco del campionato non è un Lavello che parte per le prime posizioni. Siamo partiti in ritardo e con un budget non altisonante, di conseguenza in un girone così difficile bisogna pensare prima a salvarsi e poi a tutto il resto. È ovvio che una volta raggiunta la salvezza proveremo a divertirci e a far divertire chi verrà a vedere le nostre partite”.

Che idea si è fatto invece del girone H di quest’anno? Tante piazze importanti, possiamo definirla praticamente una Serie C2. 

“Fatta eccezione per le prime 3-4 di Serie C che sono un discorso a parte, dalla 5° in giù potrebbero tranquillamente stare nel nostro girone e non riuscire a vincerlo. Per cui questo girone di Serie D è a tutti gli effetti una Serie C”.

Mister Zeman grande conoscitore di calcio e ovviamente non poteva essere diversamente considerando papà Zdenek. In passato ha allenato anche in Serie C, le chiedo un giudizio sul girone C, quest’anno reso forse ancora più competitivo con la presenza di Crotone e Pescara. 

“Il girone C di Serie C è sempre stato di alto livello. Secondo me rispetto agli anni scorsi ha perso qualcosa da metà classifica in giù. Ripeto 7-8 squadre di C farebbero fatica anche nel nostro girone di serie D”.

Fonte:NotiziarioCalcio.com

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Juve, tutti i fuori programma dei primi tre mesi

La Juve sperava in un avvio di stagione decisamente...

Milan col Chelsea, chi gioca? Spazio a Dest, Ballo-Touré e Krunic

In questo momento Pioli si ritrova con nove giocatori...

30 settembre 2022 – Serie D, derby dagli umori opposti per Bitonto Barletta

Fonte: AntennaSud Official Youtube channel