Zanetti, Maldini & Batistuta: quanto conta avere un dirigente bandiera

data

Al Festival di Trento l’ex viola si è candidato a un ruolo dirigenziale nella Fiorentina. Ecco perché ha funzionato e perché no

E così, tra i mille temi e i mille pensieri del Festival di Trento, ci ha pensato anche Batistuta a far parlare di sé, rilanciando un tema importante e di grande presa. Senza mezzi termini, senza giri di parole, diretto come un centravanti che va a far gol, il campione argentino ha lanciato la sua “candidatura” per un posto da dirigente nella sua Firenze. “Mi sento pronto e aspetto solo un’opportunità”.

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Roma, pronto un biennale al ribasso per Smalling. Inter in agguato

Il difensore con ancora poche presenze potrà avvalersi della...

Juve, l'intercettazione: "Arthur pagato 75 milioni, palese non valesse tanto"

Juve, l'intercettazione: "Arthur pagato 75 milioni, palese non...

Inter-Salisburgo 4-0 in amichevole: in gol Mkhitaryan, Acerbi e Carboni

Gli uomini di Inzaghi concedono il bis dopo la...