A Castel Rigone la Rappresentativa Under 15 conosce Carlo Acutis

Castel Rigone (Pg), 23 novembre 2022 – E’ stato un momento di grande partecipazione e condivisione quello vissuto oggi dai ragazzi della Rappresentativa Under 15 di Lega Pro nella sala conferenze dello stadio San Bartolomeo di Castel Rigone (Perugia) dove si allenano da ieri agli ordini del Ct Daniele Arrigoni: questa mattina, infatti, hanno partecipato a un incontro gestito da padre Carlos Acácio Gonçalves Ferreira, frate francescano cappuccino e rettore del santuario della Spogliazione di Assisi, per parlare del beato Acutis, stella polare spirituale della Lega Pro.  L’introduzione all’incontro è stata fatta online in diretta dal presidente di Lega Pro Francesco Ghirelli: “Il ragazzo con lo zainetto è diventato Beato, perché aiutava i poveri . Ognuno di voi può diventarlo nella vita quotidiana, date una mano a chi soffre e offrite un sorriso a chi ne ha bisogno. Seguite il consiglio di Padre Carlos -Fatevi amico Carlo-, troverete energia e forza. Era argonauta e giocava al calcio, la rete era la congiunzione simbolica. Dovete essere originali e non fotocopie, dovete essere voi stessi. Carlo c’è e voi lo potete incontrare lungo la vostra strada”.

Per i ragazzi dell’Under 15 è stata l’occasione per approfondire temi legati alla storia personale del giovane Acutis e di grande riflessione sul futuro e sulla possibilità di crescita personale che passa anche grazie allo sport e al messaggio di speranza che Carlo ha lasciato come eredità spirituale.

LEGA PRO

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Barella: “Io e la mia Inter siamo cambiati. Ora rimontiamo il Napoli”

Il centrocampista sardo fa il punto: "Ci siamo parlati,...

Picerno, cena di Natale in famiglia. Parlano il dg Greco e mister Longo

Ieri sera, presso il ristorante “Le Cantine” di Sant’Angelo...

Monopoli, Pinto: “Dalla quarta in giù nessuno è riuscito a distanziarsi”

Una sola vittoria nelle ultime sei uscite in campionato...

Faraoni: “Inter? La verità è che non c’entravo nulla. Mi rendo conto solo ora…”

L'esterno dell'Hellas Verona Davide Faraoni ha parlato a Cronache di...