Da Pogba a Chiesa, le armi Juve per la rimonta scudetto di Allegri

data

La scalata di Allegri: Inter, Lazio, Atalanta e Roma dietro, Milan a un tiro di schioppo. Resiste solo il Napoli, ma alla ripresa il tecnico toscano avrà difesa e campioni in più

Alla fine della partita contro la Lazio, ha dovuto ammetterlo pure lui. “Sei giornate fa nessuno credeva potessimo essere terzi alla sosta”. Forse nemmeno Massimiliano Allegri. L’ha confessato in prima persona, il tecnico della Juventus: a un certo punto, sarebbe stato soddisfatto di arrivare alla pausa Mondiale con 4-5 punti di distacco dalla zona Champions. Già, perché basta riavvolgere il nastro e tornare alla sera di sabato 8 ottobre. La Juve ha appena perso 2-0 a San Siro contro il Milan e guarda i rossoneri da 7 punti più in basso.

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Juventus, Del Piero e Allegri: il rapporto tra i due

L’ex attaccante potrebbe avere con il tecnico ...

Plusvalenze Juve, intercettazione Elkann-Agnelli: “Si sono allargati”

John, che non è indagato, parla con il cugino...

Cairo: “Il calcio ha avuto poco dallo Stato. Forse non siamo bravi a fare lobby”

Il presidente del Torino: "Contribuiamo per il 70% alle...

Mihajlovic a Zeman: “Ha vinto più di chi ha conquistato tanti trofei”

L'ex tecnico del Bologna era alla presentazione dell'autobiografia del...