Da Totti e Ronaldinho a Elmas e Nzola: l’antico gesto della suola

data

Piede-padrone sopra il pallone: una specialità che è tornata di moda. Sublimata, in passato, da interpreti illustri come Baggio e Rivelino

È tornato di moda l’antico gesto di toccare il pallone con la suola del piede, allo scopo di fermarlo, aggiustarlo e/o orientarlo nella direzione voluta: potrebbe sembrare un vezzo, in realtà è un colpo di alta qualità che contempla una buona tecnica e rivela una intimità assoluta tra piede e pallone. È tutto sommato un movimento primitivo, da giocatore di calcetto che si muove in spazi stretti – non può rischiare dribbling ariosi – e deve avere sempre il controllo del pallone. Il gesto stesso – il piede-padrone sopra al pallone, seppure per il breve istante della carezza – sta lì a significare un dominio esibito.

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Ecco la nuova Juve di John Elkann. I tifosi sognano Del Piero presidente

La ripartenza sarà affidata ad Allegri e Cherubini. Ma...

Juventus, lettera di Agnelli: “È venuta meno la compattezza”

L'ormai ex presidente: "Stiamo affrontando un momento delicato societariamente....

CdA Juventus: ecco chi sono i 10 membri dimissionari

CdA Juventus: ecco chi sono i 10 membri dimissionari...

Malinovskyi, Muriel, Zapata e forse Musso: Gasp prepara la rivoluzione per la Dea

Malinovskyi, Muriel, Zapata e forse Musso: Gasp prepara la...