IL BITONTO SCHIUMA RABBIA. IL GLADIATOR PAREGGIA 2-2 OLTRE IL RECUPERO

I neroverdi beffati oltre l’extratime, dopo aver trovato il vantaggio nel secondo dei tre minuti di recupero. Proteste veementi per due punti persi dopo un’altra buona prova

Sfuma oltre i tre di recupero concessi dal direttore di gara il ritorno alla vittoria del Bitonto, bloccato sul 2-2 dal Gladiator nell’undicesimo turno del girone H di Serie D: al “Città degli Ulivi” schiumano rabbia i leoncelli neroverdi beffati nel finale, ben oltre l’extratime assegnato dal sig. Castellano di Nichelino, dopo aver trovato il gol del vantaggio al 92’. Un’autentica beffa per il Bitonto, che recrimina ancora una volta per una prestazione assolutamente positiva, con tante occasioni da gol create ma non finalizzate a dovere. Ed il Gladiator, con un pizzico di fortuna, ringrazia e torna a Santa Maria Capua Vetere con un punto insperato.

La cronaca del match. Mister Valeriano Loseto recupera Taurino, lanciato subito in partenza tra i titolari, e sostanzialmente conferma l’undici di partenza di Cava de’ Tirreni, proprio con la novità del fantasista tarantino, out Carullo, arretra in difesa Chiaradia. Dunque 4-3-1-2 con Petrarca tra i pali; linea di difesa che vede Tangorre e Chiaradia sulle corsie, al centro la coppia Silletti – Gomes; a centrocampo, Clemente play, i due interni sono Ungredda e Mariani; in avanti, tridente con Taurino dietro la coppia composta da Figliolia e capitan Palazzo.

Panchina con Figliola, Riefolo, Ciafardini, Muscatiello, Gianfreda, Spinelli, Maffei, Losavio, Moscelli.

Il Gladiator di Teore Grimaldi si schiera con un 3-5-2 che vede Somma in porta; Ciampi – Orazzo – Piacente in difesa; a centrocampo, Magliocca e Tomi sugli esterni, Pietrolungo – Mele – Corigliano al centro; in avanti la coppia Tedesco – Messina.

Prima del match, ingresso in campo delle due squadre accompagnati dai bambini delle scuole calcio della Polisportiva Bellavista e dell’Olimpia Bitonto, per il volo di palloncini bianchi dal cerchio di centrocampo nel cielo di Bitonto nel ricordo del piccolo Nico Rubini, assieme alla piccola sorellina Giorgia. Un momento toccante, che ha coinvolto entrambe le squadre e tutti i presenti al “Città degli Ulivi”.  

Primo brivido per la difesa bitontina al 5’: azione d’angolo, Mele riceve sul versante sinistro, la rimette al centro, Ciampi controlla e si gira ma la calcia sul fondo.

Risponde il Bitonto al 12’: corner di Chiaradia da sinistra, svetta in area di testa Silletti, palla che sorvola la traversa. Due minuti dopo occasione clamorosa per il vantaggio bitontino: tiro di Taurino dai venti metri, tocco di un difensore, la palla si impenna, ci va Palazzo di testa solo davanti a Somma, palombella che sfiora il palo e si spegne sul fondo.

Bitonto in forcing: minuto 18, cross di Palazzo da sinistra, si inserisce coi tempi giusti Mariani, colpo di testa ad incrociare e ancora sfera che fa la barba al palo.

26’, e ancora Bitonto vicino al vantaggio: ripartenza fulminante, Figliolia spizza di testa per Taurino che si involta praticamente da centrocampo verso la porta avversaria, arriva a tu per tu con Somma ma calcia incredibilmente a lato.

Al 29’ risposta Gladiator, con la girata di Messina su azione d’angolo, para Petrarca centrale. Stesso intervento poco dopo sul tentativo di Tedesco.

Ancora Bitonto al 33’: angolo di Chiaradia da destra, ci prova a tagliare sul primo palo GOmes, colpo di testa ad incrociare alto sopra la traversa.

Minuto 42, incertezza difensiva ospite tra Piacente e Somma, Palazzo prova a sorprendere tutti inserendosi tra i due, tocco che non riesce a superare l’estremo difensore campano.

Nel primo dei due minuti di recupero, brivido nella difesa bitontina: Messina prova a sorprendere Petrarca, che esce, non riesce a rinviare ma poi è bravo a recuperare la posizione e a intercettare la fiacca conclusione del numero 11 nerazzurro.

Si chiude qui la prima frazione di gioco: Bitonto che si fa preferire nel numero e nella portata delle occasioni gol create, ma il risultato non si sblocca. Al riposo squadre sullo 0-0.

La ripresa. Il secondo tempo parte con una novità nel Bitonto: dentro Maffei per Figliolia, Palazzo va a fare la prima punta. E gli effetti sono immediati, perché non passa neanche un minuto di gioco e il Bitonto passa in vantaggio: Taurino si libera al limite dell’area di rigore, conclusione che trova la respinta incerta di Somma, sul pallone si avventa Palazzo, tocco sotto che si insacca per l’1-0 Bitonto. Terza rete in campionato per il capitano neroverde.  

Minuto 49’ e Bitonto vicinissimo al raddoppio: Palazzo lancia il contropiede per Maffei, irrompe Taurino, che si involta verso la porta avversaria, salta anche Somma ma la sua conclusione viene respinta da Orazzo a pochi passi dalla linea di porta. Occasione ghiotta per allungare sprecata dai neroverdi.

Risposta Gladiator un minuto dopo: colpo di testa di Tedesco alto sopra la traversa su azione d’angolo. Al 55’ ci prova Mele dalla distanza, sfera che termina la sua corsa non lontana dal palo alla destra di Petrarca. Due minuti dopo sempre ospiti insidiosi, Corigliano ci prova dagli oltre ventri metri, Petrarca respinge.

Mister Loseto cambia: dentro Muscatiello per Taurino. Bitonto più coperto. Al 69’ come una doccia fredda arriva il pareggio ospite: l’ex di turno e neo entrato Caruso viene liberato in area di rigore sulla destra, botta di prima intenzione, respinge Petrarca, ma sul secondo palo arriva Tedesco, che indisturbato insacca per l’1-1.

Risposta bitontina al 72’: Palazzo dal fondo lato sinistro, servizio arretrato a favorire il rimorchio di Clemente, botta da fuori area, Somma si distende alla sua sinistra e intercetta. Dentro Spinelli per Mariani, cambia poco tatticamente.

77’, ancora Bitonto in avanti: cross di Chiaradia da sinistra, respinge la difesa, la sfera arriva a Tangorre che ci prova senza pensarci due volte dal limite dell’area, prodezza diSomma, che con un autentico colpo di reni riesce a respingere e deviare in angolo.

Il Bitonto costruisce tanto ma pecca nell’ultimo atto della finalizzazione. Mister Loseto getta nella mischia Moscelli e Losavio per Ungredda e Palazzo.

Nei tre minuti di recupero succede di tutto e monta la rabbia del Bitonto. Perché i leoncelli trovano il meritato vantaggio al 92’: di Chiaradia da sinistra, si butta sulla sfera Moscelli, difesa campana che non riesce a liberare, sulla palla vagante si avventa proprio il neo entrato Losavio, zampata vincente che vale il 2-1. Esplode il “Città degli Ulivi”, ma poi sale in cattedra il direttore di gara, il sig. Castellano di Nichelino, che allunga ad oltranza il recupero: e nel quarto minuto, già ben oltre l’extratime, arriva il pareggio del Gladiator: angolo di Corigliano, torre di Orazzo sul secondo palo, nel mischione a pochi passi dalla linea di palla la sfera termina oltre la linea di porta. 2-2 ma furibonde proteste bitontine per una rete avvenuta ben oltre la fine del recupero e probabilmente con un fallo in attacco da parte della formazione campana.

Beffa atroce per il Bitonto, che vede così svanire due punti in modo rocambolesco. Domenica prossima ancora impegno casalingo per il Bitonto, che al “Città degli Ulivi” ospiterà il Francavilla: scontro diretto in chiave salvezza da non fallire ad ogni costo.

11^ GIORNATA CAMPIONATO SERIE D – GIRONE H
BITONTO – GLADIATOR 2 – 2
Reti: 1’ st Palazzo, 24’ st Tedesco, 47’ st Losavio, 49’ st Orazzo

BITONTO (4-3-1-2): Petrarca; Tangorre, Silletti, Gomes, Chiaradia; Mariani (32’ st Spinelli), Clemente, Ungredda (42’ st Moscelli); Taurino (17’ st Muscatiello); Figliolia (1’ st Maffei), Palazzo (c) (42’ st Losavio).
A disp.: Figliola, Riefolo, Ciafardini, Gianfreda.
All. Loseto

GLADIATOR (3-5-2): Somma; Ciampi, Orazzo, Piacente (6’ st Andrea Mancini); Magliocca (41’ st Cipoletta), Pietrolungo (22’ st Nicolau), Mele, Corigliano, Tomi (c); Tedesco, Messina (22’ st Caruso).
A disp.: Bufano, Mancini C, Marianelli, Perrino, Squerzanti.
All. Grimaldi  

Arbitro: Castellano (Nichelino). Assistenti: Gatto (Collegno) e Galasso (Torino).
Ammoniti: Taurino, Silletti, Tangorre (B), Piacente, Mele (G)
Recupero: 2 pt – 3 st
Corner: 6-6

Fonte: official page

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Argentina-Messico, Messi ha eguagliato Maradona in una doppia statistica

LUSAIL CITY, QATAR - NOVEMBER 26: Lionel Messi of...

Il Milan alla Games Week. Dida guest star: “Sempre titolare anche ai videogiochi”

In occasione del più importante evento italiano di ...

Avellino, il report dall’infermeria e i convocati per il Taranto

Sono 21 i calciatori dell'Avellino convocati per il match...

26 Novembre 2022 Eccellenza Manfredonia unione calcio Bisceglie 2 0

Fonte: AntennaSud Official Youtube channel