Juve, dalla Champions all’Europa League: cosa significa per i conti

data

La qualificazione agli ottavi di Champions, per gli introiti che porta, era fissata dal club come obiettivo minimo stagionale, esplicitato nel piano di programmazione finanziaria. Punto per punto, così l’unico modo per rimediare è il più difficile: partecipare alla nuova coppa per conquistarla

Non è per caso che il passaggio dalla fase a gironi a quella a eliminazione di Champions League sia scritta nero su bianco, nel piano economico pluriennale, come uno degli obiettivi minimi stagionali della Juventus, insieme a uno dei primi quattro posti in campionato che garantisce la qualificazione alla Champions successiva: perché sono risultati sul campo che portano introiti a cui il club conta con certezza.

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Barella: “Io e la mia Inter siamo cambiati. Ora rimontiamo il Napoli”

Il centrocampista sardo fa il punto: "Ci siamo parlati,...

Faraoni: “Inter? La verità è che non c’entravo nulla. Mi rendo conto solo ora…”

L'esterno dell'Hellas Verona Davide Faraoni ha parlato a Cronache di...

Ibra attore con Verdone. De Laurentiis: ‘Un gigante che è già anche un grande attore!’

Il calciatore sul set in “Vita da Carlo-2”: ha...

Juve, la Procura sul fratello di Chiellini: “È lui il contabile delle plusvalenze”

Nelle carte dell'inchiesta i pm torinesi ricostruiscono il ruolo...