Potenza, attiva sperimentazione al ‘Viviani’ insieme a UICI


In occasione della 13a giornata di Serie C, nell’ambito della Giornata Mondiale della Gentilezza promossa sui campi dalla Lega Pro, il Potenza Calcio ha lanciato una sperimentazione per ribadire il carattere inclusivo della pratica sportiva, invitando prima sul terreno di gioco a margine del fischio d’inizio e poi sugli spalti, una nutrita rappresentanza della locale sezione provinciale potentina dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus.

Accogliere, ascoltare, sostenere, tutelare, condividere, includere, sono i valori fondativi dell’UICI, fondata a Genova nel 1920 da Aurelio Nicolodi e dopo oltre 100 anni celebrati all’interno dello stadio Alfredo Viviani in occasione della partita Potenza – Latina, con una sperimentazione che potrebbe fare da apripista nel mondo del calcio.

“Ieri avevamo un problema: far vivere la partita dagli spalti ad un gruppo di ciechi ed ipovedenti dell’UICI – ha sottolineato Michele Cignarale, Responsabile Marketing e Comunicazione del Potenza Calcio. Dopo una serie di approfondimenti e numerose prove tecniche, anche grazie ad una interlocuzione con Eleven Sports, abbiamo attivato e personalizzato un canale Telegram che ha garanto una latenza quasi impercettibile della telecronaca. Uno strumento open source, in linea con la filosofia del progetto societario che sta pianificando ogni attività, in armonia con il perseguimento dei 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU. Un intento importante e che riporta nel mondo dello sport il tema dell’accessibilità e della condivisione.”

“Ringraziamo sentitamente il Potenza Calcio per l’invito – ha dichiarato Luciano Florio, Presidente della sezione UICI provinciale di Potenza. Si è trattata di una esperienza coinvolgente e che ci auguriamo di ripetere in futuro. Da alcuni anni pratichiamo lo showdown, ovvero il ping pong riservato ai disabili visivi, e siamo consapevoli dell’importanza dello sport e dei valori che esso esprime. Avere la possibilità di essere protagonisti in tribuna, grazie al commento dal vivo della partita, ci ha resi davvero parte attiva insieme a tutti i tifosi.”

“Stiamo lavorando su un progetto che fonda umanità e tecnologia per poter dare la possibilità a tutti di godere dello straordinario spettacolo del calcio giocato” – ha dichiarato l’Amministratore Delegato del Potenza Calcio, Nicola Macchia.

“Siamo consapevoli della responsabilità che abbiamo – hanno evidenziato, in fine, Donato Macchia e Angelo Chiorazzo, rispettivamente Presidente e Vice Presidente del club lucano – ed è per questo che stiamo attivando ogni energia per trasformare un progetto calcistico in una leva di sviluppo per il territorio e in un modello di raccordo tra le numerose realtà locali e nazionali che operano nel terzo settore per rendere direttamente esigibili i diritti di ogni persona.”

Fonte:TuttoC.com

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Ibra attore con Verdone. De Laurentiis: ‘Un gigante che è già anche un grande attore!’

Il calciatore sul set in “Vita da Carlo-2”: ha...

Juve, la Procura sul fratello di Chiellini: “È lui il contabile delle plusvalenze”

Nelle carte dell'inchiesta i pm torinesi ricostruiscono il ruolo...

Medel: ‘A Bologna mi trovo molto bene, vorrei continuare a giocare qui’

Il cileno: “Con Motta c’è un buon rapporto, ma...

Catanzaro, Curcio: “Foggia è stata casa mia, sarà emozionante tornare”

Attraverso il proprio profilo Instagram, l'attaccante del Catanzaro Alessio Curcio ha...