Top & Flop di Taranto-Viterbese


Vittoria di platino ottenuta con unghie, denti e determinazione grazie anche ai cambi di Ezio Capuano che, pur nelle difficoltà enormi di formazione, rispolvera Diaby che cambia il corso del match e dà di fatto i tre punti al Taranto. Tre punti che significano ritrovata tranquillità e futuro da decifrare in un’altra maniera. E il futuro significa Virtus Francavilla, Avellino, Crotone e Pescara. Un tour de force duro. Per la Viterbese una clamorosa occasione sprecata considerando le condizioni del Taranto. Sconfitta pesante che avrà sicuramente degli strascichi. Nella prima frazione di gioco parte benissimo la Viterbese che sembra aver meno paura rispetto ad un Taranto più guardingo e meno propositivo. E proprio all’inizio del tempo gli ospiti hanno la palla per passare ma clamorosamente Polidori sotto porta scheggia la traversa a Loliva battuto e il Taranto si salva cosi. Sembra essere spaventato il Taranto da questo inizio della Viterbese, la squadra non riesce a proporsi con reparti un po’ scollati. Ecco che poi all’improvviso arriva l’episodio favorevole per i pugliesi. Punizione di Labriola e stacco perentorio di Antonini con Fumagalli che non sembra particolarmente irreprensibile nell’intervento e la sfera finisce in rete. Vantaggio a sorpresa del Taranto che a quel punto imposta tutto il resto della frazione nel contenere gli attaccchi della Viterbese provando a ripartite. La squadra di Filippi, prima del fischio finale della frazione, va vicina al pareggio con Volpicelli che su calcio di punizione scheggia la traversa ma con grande intervento di Loliva. Nel corso del secondo tempo la Viterbese continua a prendere in mano il gioco con il Taranto che si limita a difendere e non proporre palle gol. La squadra ospite, di fatto, si posiziona nella metà campo del Taranto e dopo tanto ruminare ottiene il pari con Andreis che realizza un gran bel gol al volo grazie ad un assist di Rodio. A quel punto si pensa ad una Viterbese all’assalto della vittoria e invece i cambi di Capuano hanno grandi effetti sul Taranto. Gli jonici sembrano ringalluzzirsi e grazie a Diaby c’è più veemenza e voglia. Ed è proprio il centrocampista africano che, grazie ad un perfetto cross di Mastromonaco, fulmina Fumagalli con un destro rasoterra al volo che fa gioire i pochissimi intimi dello Iacovone. La Viterbese non ci sta e Rodio prima e Polidori poi mancano la palla del pareggio. L’esterno degli ospiti prova una gran conclusione con parata di Loliva mentre Polidori a due passi spedisce fuori da ottima posizione. Anche l’entrata di Infantino e La Monica danno sostanza nel finale di match che porta il Taranto all’importante successo. Vittoria, dunque, per i pugliesi che ritrovano serenità in una condizione davvero difficile dovuta ad una rosa ridotta al lumicino per via delle tante assenze. Per la Viterbese una sconfitta che probabilmente significherà esonero per Filippi. Dura botta per la squadra laziale che vede il proprio futuro non proprio roseo. Ora i top e i flop della partita

TOP

Diaby ( Taranto): entrata prorompente di questo giocatore che se avesse più autonomia sarebbe davvero l’arma in più. Gol partita di grande qualità e sostanza in mezzo al campo. DECISIVO

Rodio ( Viterbese): ottima partita dell’esterno laziale che propizia il gol di Andreis, è quello sempre più pericoloso ed è sempre in partita. PRESENTE

FLOP

Guida ( Taranto): purtroppo questo giocatore sembra essersi spento. Vaga per il campo ma non dà mai la sensazione di accelerare. APATICO

Polidori ( Viterbese): ha sulla sua testa il pareggio della Viterbese ma spreca da buona posizione. In generale non un match positivo per l’accattante laziale. SPRECONE

Fonte:TuttoC.com

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

INFO BIGLIETTI OSPITI – Taranto Football Club 1927

TARANTO-CROTONE: INFO BIGLIETTI OSPITI – Taranto Football Club 1927 ...

Ecco la nuova Juve di John Elkann. I tifosi sognano Del Piero presidente

La ripartenza sarà affidata ad Allegri e Cherubini. Ma...

Juventus, lettera di Agnelli: “È venuta meno la compattezza”

L'ormai ex presidente: "Stiamo affrontando un momento delicato societariamente....