Il Governo e il calcio senza aiuti. il commento di Stefano Agresti

data

Anche gli altri settori dell’economia non sono differenti, eppure ottengono sostegni notevoli. E la Serie A versa all’erario oltre un miliardo di euro

C’è la costante sensazione che il calcio venga visto quanto meno come un mondo sbagliato. E che, per questo, non venga aiutato in modo adeguato, al contrario di quanto è accaduto e accade per gli altri settori della nostra economia in questo difficile periodo post-Covid. La politica, le istituzioni, il governo hanno compreso la situazione drammatica nella quale vivevano e vivono imprenditori, industriali, imprese, e per questo hanno offerto, giustamente, sostegni importanti, oltre alla possibilità di ricorrere ad agevolazioni indispensabili per restare in vita. Con il calcio, invece, questo non è accaduto e non accade.

Errori di gestione

—  

Per carità, il calcio non è un mondo virtuoso in ogni sua sfaccettatura. Anche nella gestione finanziaria dei club ci sono stati errori, irregolarità e disfunzioni. Quanto sta…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Totti-Ilary Blasi, nuovo round (muto) in tribunale

Udienza alla sezione Civile legata a borse, gioielli e...

Udinese | Era fatta per Deulo agli Spurs! L’infortunio ha fatto saltare tutto

Clamoroso retroscena di mercato che coinvolge l'attaccante catalano. Secondo...

Lecce, Baroni: “Contro la Cremonese gara intensa. Mercato? Io contento”

Conferenza stampa della vigiliaMarco Baroni, tecnico del Lecce, è...