Capuano: “Bifulco acquisto faraonico. Vogliamo programmare un grande Taranto”


“Domani giocheremo contro la Turris, conosco questa categoria e conosco il valore di questa squadra”. Così nella conferenza della vigilia il tecnico del Taranto, Ezio Capuano, come riportato dai colleghi di mondorossoblu.it. “Come organico la Turris è sicuramente tra le prime cinque, ha giocatori devastanti per la categoria. Poi è normale, quando cambi così tanti allenatori, c’è una fase di adattamento dei giocatori e quindi ti ritrovi in quella posizione. Ma nessuno può pensare che mi fidi della classifica della Turris, che è una squadra forte che va affrontata con umiltà e rispetto”.

Il Taranto riparte dalla Turris rinforzato anche dal mercato. “Sono sempre stato coerente” – ha aggiunto il mister – “anche quando eravamo in pochi, ho sempre detto che era inutile prendere giocatori tanto per, l’obiettivo era quello di riuscire ad arrivare a gennaio con la speranza di essere aggrappati alla classifica. Nessuno, me compreso, si sarebbe aspettato una classifica così bella. Arrivati a gennaio, quindi, la squadra andava rimpinguata: davanti eravamo cortissimi e infatti quello offensivo è stato il primo settore dove ci siamo mossi”.

“Il girone di ritorno è un altro campionato” – analizza Capuano – “vedi il Messina che ha preso 5/6 giocatori. Nessuno vuole retrocedere, tutti si preoccupano, ci preoccupiamo anche noi e non vogliamo farci trovare impreparati. La nostra politica è quella di prendere giocatori giovani e freschi, il più anziano che abbiamo preso è un classe 1997. Abbiamo preso giocatori per il presente e per il futuro visto che vogliamo programmare un grande Taranto”.

Con i nuovi arrivi c’è la possibilità di cambiare qualcosa, “davanti abbiamo preso giocatori che ci consentono di diversificare gli strumenti tattici. Secondo me, potremo giocare con il 3-5-2, 3-4-1-2 e 3-4-2-1. Bifulco? Penso che sia un giocatore stratosferico per la categoria e il Taranto ha fatto davvero un acquisto faraonico. Può giocare sull’esterno, come sottopunta ma anche come quinto. Poi molto dipende come vogliamo impostare la squadra. Rossetti è una prima punta non statica, mentre Semprini è un giocatore completo che può fare la prima ma anche la seconda punta, è un calciatore da attacco della profondità”.

Sono arrivati anche giocatori giovani come Canalicchio e Siragusa, “sono entrambi ragazzi classe 2001 per rinforzare il progetto under, sono giovani che abbiamo seguito. Canalicchio è un braccetto sinistro, può fare anche il quinto ma io lo vedo più da braccetto. Siragusa, invece, è un under con piede destro che può giocare anche a sinistra, è un giocatore di gamba tipo Mastromonaco”.

Fonte:TuttoC.com

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

06 Febbraio 2023 Taranto Fc classifica più tranquilla

Fonte: AntennaSud Official Youtube channel

Verona-Lazio 1-1: gol di Pedro e Ngonge

Biancocelesti in vantaggio al 45', pareggio del belga in...

Zeman alle Iene: “Il doping nel calcio? Rispetto al passato non è cambiato niente…”

L'ex allenatore della Roma è stato duro: "E' strano...