È ancora “fortino Paradiso”. Poker del Talsano alla Virtus Locorotondo

Vittoria importantissima per il Talsano Taranto, che batte per 4-1 la Virtus Locorotondo e consolida il quinto posto in classifica.

Un’altra prestazione eccellente al “Renzino Paradiso”, che si conferma autentico fortino inespugnabile: in casa, la squadra di Pettinicchio è quella che ha fatto più punti, ventidue, con sette vittorie ed un pareggio, con ben 27 reti realizzate in 8 gare (media di 3,375 gol a partita).

Il primo tempo dei padroni di casa è praticamente perfetto: al 17′ sblocca Gatto, che approfitta di uno svarione difensivo ed insacca beffando Quarto in uscita per il suo undicesimo centro stagionale.

Sei minuti più tardi raddoppia il 2004 Gravina, con un gran gol dal limite dell’area di rigore sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Al 27′ arriva il sigillo di D’Urso, autore di un altro gol da cineteca: il centrocampista prima serve La Gioia sull’out di destra e poi insacca di testa sull’assist dell’esterno.

A rovinare parzialmente il primo tempo, conclusosi sullo 0-0, il serio infortunio occorso a capitan Franco: nelle prossime ore, attraverso esami strumentali, si comprenderà la reale entità dello stesso.

Nella ripresa il Locorotondo alza il baricentro nel tentativo di ritornare in partita, ma la difesa del Talsano (che nel frattempo registra l’ingresso di Dima) fa buona guardia e non rischia praticamente nulla. C’è tempo e gloria per De Comite, migliore in campo, che realizza il suo undicesimo centro (capocannoniere del girone insieme a Gatto) con un pregevole calcio di punizione dal limite dell’area di rigore.

Nel primo di recupero Teribia rende meno amaro il parziale per la Virtus Locorotondo e fissa il risultato sul 4-1.

“Abbiamo disputato un ottimo primo tempo e controllato bene il secondo – commenta il presidente del Talsano Taranto Gianluigi Palmisano – l’unica nota stonata dell’incontro è l’infortunio occorso a Franco, di cui sapremo qualcosa di certo nelle prossime ore. Tra quelle positive c’è sicuramente l’ennesima buona prestazione dei giovani in rosa: tra ragazzi provenienti dalla nostra Juniores ed altri presi da altre squadre la nostra qualità è molto migliorata e questi giovani sembrano maturi come se fossero over. Merito al nostro settore giovanile e al direttore Domenico Pellegrini”.

La classifica sorride ai biancoverdi: “E’ un successo che rafforza la nostra posizione ma, come ho già detto in altre circostanze, non ci poniamo obiettivi. Se arriverà qualcosa in più rispetto alla salvezza, saremo felici”.

Talsano Taranto – Virtus Locorotondo 4-1

reti: 17′ pt Gatto (T), 23′ pt Gravina (T), 27′ pt D’Urso (T), 41′ st De Comite (T), 46′ st Teribia (L)

Talsano Taranto: Sestino, Lecce, Sibilla (9′ st Campani), Gravina (30′ st Villa), Macaluso, Franco (41′ pt Dima), La Gioia, D’Urso, De Comite, Gatto (40′ st Scarci), Giannotta (19′ st Olimpio). All. Pettinicchio.

V. Locorotondo: Quarto, Venere (1′ st Lacirignola), Turnone (19′ st Colucci A.), Caputo, Sportelli (30′ pt Coroforte), Pascullo (24′ st De Santis), Teribia, Palazzo, Diwouta, De Bartolomeo, Giannetti (40′ st Neglia). All. Serio.

Arbitro: Cilli di Barletta.

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Dazn: 7 milioni di telespettatori al 19° turno

La scorsa giornata, spalmata su 4 giorni e senza...

Inter, sarà piazza pulita. Correa, la difesa in bilico e Lukaku: tanti vicini all’addio

I nerazzurri pronti a una rivoluzione nella rosa: Dumfries...

Cellino, che vittoria! La Cassazione annulla il maxi sequestro di 59 milioni

Per il presidente del Brescia annullati i sequestri senza...

Scommesse: quota sulla retrocessione della Juve sospesa

Dopo la penalizzazione di 15 punti in classifica e...