di Danilo Sandalo

(Si ringrazia il Dott. Luca Avantaggiato per la concessione dell’ immagine di copertina. Diritti riservati)

Una ripartenza da favola per il Lecce di Marco Baroni che alla ripresa del campionato batte la Lazio con il punteggio di due reti ad una al “Via del Mare”.
Un Lecce cinico e motivato non si lascia intimorire dalla corazzata biancoceleste passata in vantaggio al 14′ minuto del primo tempo con il solito Ciro Immobile che sul filo del fuorigioco infila Falcone.
Nel secondo tempo l’ ingresso di Di Francesco dà vivacità al reparto offensivo dei salentini rendendosi pericoloso in due occasioni, l’ ultima delle quali ha prima impegnato Provedel ad un grande intervento e poi favorito Strefezza per il gol del pareggio in seguito alla respinta dell’ estremo difensore laziale al 57′ minuto della ripresa.
Passano appena 14 minuti e Colombo, servito ancora da un inarrestabile Di Francesco, insacca a due passi dalla linea di porta decretando il sorpasso del Lecce e mandando in delirio il “Via del Mare”.
Finisce 2-1 per il Lecce che si porta a quota 18 punti in classifica dimostrando di poter essere la vera sorpresa del campionato.
Una squadra che ha saputo dare risposte forti sul campo, guidata da un Signore come mister Marco Baroni, sempre composto, educato e professionale nonostante i continui attacchi subiti quando le cose andavano meno bene di oggi.
Una squadra che finalmente oggi si può dire abbia trovato la quadratura giusta e probabilmente anche la consapevolezza per poter giocarsela a viso aperto contro chiunque ottenendo dei risultati positivi.
Se a tutto questo ci si aggiunge quel mix di spensieratezza e di follia dettati dalla gioventù vuol dire che da qui alla fine del campionato potremmo assistere ad uno dei campionati più belli ed avvincenti della storia de l’ US Lecce.
Chi vivrà vedrà.