Picerno, i motivi di un exploit: la scelta di Longo l’arma in più


La pazienza è la virtù dei forti. Lo sanno bene a Picerno, dove il club ha avuto la pazienza di attendere che il lavoro svolto da mister Emilio Longo desse i suoi frutti. Dopo un inizio difficile, caratterizzato da belle prestazioni ma pochi punti, i rossoblù hanno ingranato la marcia, inanellando sette vittorie, due pareggi e una sconfitta nelle ultime dieci gare. In tutto 23 punti conquistati sui 30 disponibili, un ruolino da promozione. Brava la società, con il suo uomo mercato in primis, il direttore generale Vincenzo Greco, nel confermare la scelta estiva in panchina, senza mai farsi prendere dalla frenesia.

Niente esonero, neppure quando sembrava logico in una categoria che mastica e vomita allenatori senza sosta. Invece il Picerno ha saputo riflettere, vedere la luce in fondo al tunnel e tirare dritto. E così i risultati sono arrivati, con mister Longo che ieri si è goduto il compleanno in rossoblù dopo aver steso il Foggia con i suoi continui cambi modulo: dal 4-2-3-1 al 4-3-3, per poi tornare al 4-2-3-1 e chiudere col 3-5-2, sempre sul pezzo. E adesso il Dg Greco riflette sul futuro in campo e non della panchina, mai in discussione: in questi giorni dovrà capire quali giocatori riconfermare dopo questa prima parte di stagione. Con la speranza, da parte del tifo picernese, che azzecchi nuovamente le scelte come fatto con quella del mister…

Fonte:TuttoC.com

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Spalletti, Gasperini e il vento di Sarri: adesso qualcosa si muove

Difficile dire se lo spettacolo al potere sia ormai...

La Roma di Liedholm e quella vittoria a Napoli, primo segnale per il titolo

Ottobre 1982: con l’Italia sotto choc per l’attacco alla...

Brozovic si allontana dall’Inter. Pronta l’asta: la Juventus c’è

Il croato sui taccuini anche di Barcellona, Real e...

Lecce-Salernitana 1-2, le pagelle della Gazzetta

RCS MediaGroup S.p.A.Via Angelo Rizzoli, 8 - 20132 Milano.Copyright...