Stipendi, Uefa, plusvalenze bis: gli altri rischi per la Juve

data

Il club bianconero dovrà difendersi su vari piani: il pericolo più grande è sugli ingaggi. Il 27 marzo si deciderà sul rinvio a giudizio nel caso penale. L’Uefa in contatto con la Procura federale

C’è un altro campionato che aspetta la Juve nei prossimi mesi. E non si gioca su un campo di gioco. Non c’entrano Chiesa o Rabiot o Bonucci. Il problema sono i processi, o potenziali tali, che potrebbero aggiungersi alla sentenza shock di ieri. D’altronde le carte di Torino hanno alimentato diversi fascicoli. E come spesso succede, le strade delle due giustizie, ordinaria e sportiva, continueranno a intrecciarsi nei prossimi mesi. Saranno soprattutto cinque gli appuntamenti da sottolineare in rosso: il ricorso al Collegio di garanzia, l’udienza del Gup a Torino per l’indagine Prisma che dovrà decidere sul rinvio a giudizio di alcuni dirigenti, primo fra tutti l’ex presidente Andrea Agnelli; il potenziale processo sulle plusvalenze opache con le cosiddette “consorelle”;…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Empoli, Zanetti: “Partita compromessa subito, diventa difficile recuperare”

L'Empoli è arrivato all'Olimpico reduce da una striscia positiva...

Mourinho: “Potevo lasciare la Roma a dicembre. Zaniolo deve risolvere con la società”

Il tecnico dopo la vittoria: "Se avessi giocato con...

Roma-Empoli 2-0: gol di Ibanez, Abraham

Il difensore al 2' e Tammy al 6' su...

Milan, la probabile formazione in vista del derby con l’Inter

Messias provato mezzala, però rimane dietro nelle gerarchie. A...