Top & Flop di Catanzaro-Taranto


Altra vittoria per la capolista Catanzaro che apre il 2023 superando 1-0 il Taranto allo stadio ‘Nicola Ceravolo‘, nella gara valevole per la ventunesima giornata del Girone C di Serie C. Avvio propositivo di primo tempo da parte dei padroni di casa, bravi dopo cinque minuti anche a stappare subito il punteggio grazie al rigore trasformato con freddezza da Iemmello dopo un’uscita imprudente di Vannucchi ai danni di Biasci. Una volta sbloccata la partita, i giallorossi iniziano a impadronirsi del campo costringendo gli avversari a difendere bassi nella propria area di rigore. Tanta difficoltà a ripartire per il Taranto che riesce comunque a chiudere ogni linea di passaggio in verticale ad un Catanzaro che prova con un possesso orizzontale a trovare spazi ma senza riuscirci. Da una iniziativa individuale di Biasci viene richiamato per la prima volta l’estremo difensore rossoblù: il numero 29 giallorosso prima salta Evangelisti e poi carica una conclusione debole che non crea grossi pericoli a Vannucchi. Dominio territoriale evidente col passare dei minuti della formazione di casa che non riesce però a costruire occasioni nitide per raddoppiare e gli ospiti solamente nei minuti finali di tempo iniziano ad affacciarsi, seppur invano, dalle parti di Fulignati. Anche nella ripresa poi il copione non cambia e il match resta povero di emozioni. Catanzaro sempre un po’ impreciso negli ultimi venti metri mentre il Taranto continua a tenere bene il campo ma senza mai riuscire in alcun modo nemmeno a sfiorare il pareggio. Arriva così di misura il terzo successo di fila per gli uomini di Vincenzo Vivarini che restano a +6 dal Crotone secondo mentre la formazione di Ezio Capuano ritrova la via della sconfitta dopo cinque risultati utili e resta comunque agganciata alla zona play-off. Ecco qui i top e flop della sfida:

TOP:

Jari Vandeputte (Catanzaro): il fulcro di gioco della manovra offensiva dei suoi. In una partita sporca come quella odierna, l’esterno belga si sacrifica tanto per i compagni, prova anche a incidere con buone giocate e a fornire numerosi palloni dentro l’area. Dalle sue parti nascono le poche potenziali chance per segnare. INTRAPRENDENTE

Matias Antonini Lui (Taranto): il migliore del reparto arretrato rossoblù. Disputa una gara meticolosa da vero e proprio leader. Effettua ottime letture difensive e sceglie sempre il tempo giusto per chiudere sui giocatori avversari all’interno dell’area di rigore. Tiene botta agli attaccanti giallorossi e lo fa senza dar loro spazi. ATTENTO 

FLOP:

Luca Martinelli (Catanzaro): non una buona prestazione da parte sua. Prova sempre a impostare il gioco dal basso ma in più circostanze finisce per far perdere il possesso alla squadra. Scelte errate condite da palle perse col brivido che costa lui anche il cartellino giallo. Funge da centrocampista aggiunto, tuttavia non con i risultati sperati. IMPRECISO

Gianmarco Vannucchi (Taranto): suo l’errore che vale la vittoria del Catanzaro. I padroni di casa dominano ma non riescono ad impegnarlo più di tanto. Dopo cinque minuti però commette quello che sarà il suo unico errore della partita. Esce frettolosamente su Biasci e regala ai giallorossi il rigore decisivo che verrà trasformato da Iemmello. Contro corazzate del genere, ogni incertezza viene punita. DETERMINANTE

Fonte:TuttoC.com

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Top & Flop di Potenza-Avellino

L’Avellino espugna l’Alfredo Viviani di Potenza con un risultato...

Da Braaf a Zeefuik, ecco i 20 stranieri arrivati in A

Da Braaf a Zeefuik, ecco i 20 stranieri arrivati...

Juve, il mercato più povero: zero acquisti, dopo Vlahovic, Rovella, Kulusevski

Zero acquisti. Solo una cessione, peraltro con vantaggi di...

01 Febbraio 2023 Calcio Cipolletta carica il Casarano

Fonte: AntennaSud Official Youtube channel