Top & Flop di Virtus Francavilla-Foggia


Un cuore grande cosi e un grande Avella soprattutto nel primo tempo danno alla Virtus Francavilla una vittoria che ha il sapore della liberazione e della tranquillità dopo una settimana molto difficile all’indomani della sconfitta inopinata e inattesa contro il Messina della scorsa settimana. In inferiorità numerica per buonissima parte del match per la sciocca espulsione di Cisco, la Virtus Francavilla ha lottato palla su palla avendo la meglio su un Foggia tanto volenteroso quanto impreciso in avanti. Per il Foggia tanta amarezza per l’occasione sprecata in attesa di nuovi innesti sul mercato e un consolidamento della squadra. Nella prima frazione di gioco parte fortissimo la Virtus Francavilla che subito si porta in vantaggio con Patierno che servito da Cisco dopo un’azione corale fulmina l’ex portiere degli Imperiali Nobile con un sinistro all’angolo destro. Vantaggio che mette i padroni di casa nella migliore condizione psicologica e che costringe il Foggia a dover forzare le sue giocate. Gli ospiti non si fanno attendere troppo nella reazione e vanno vicino al pareggio con Ogunseye che di testa impegna severamente uno strepitoso Avella. Svolta ad un certo punto della partita che sembrava comunque equilibrata. Per una simulazione riscontrata dall’arbitro da parte di Cisco caduto a terra in area dopo un contrasto con Kontek il direttore di gara procede alla doppia ammonizione e quindi all’espulsione dello stesso esterno della Virtus Francavilla provocando le ire del pubblico di casa e della panchina biancazzurra. Una circostanza che cambia completamente il canovaccio della partita con la Virtus Francavilla costretta a difendersi e provare a ripartire e il Foggia a fare la gara. Sembra fatta per i Satanelli verso la fine del primo tempo quando Peralta servito da Ogunseye a botta sicura angola la sua conclusione ma ancora una volta Avella è protagonista di una parata straordinaria. Il tempo finisce con una punizione della Virtus battuta da Cardoselli con palla di poco alta. Nel secondo tempo non cambia il leit motive del match. Il Foggia che si appropria della metà campo della Virtus Francavilla e che prova ad assediare la porta dei brindisini che si difendono con le unghie e con i denti. La prima palla gol è, però, paradossalmente per la Virtus Francavilla che sfiora il raddoppio con Patierno che con un tiro a giro servito da Risolo mette la palla di poco fuori. Risponde il Foggia che nel frattempo mette in campo Beretta, Petermann e Schenetti e subito dopo anche Costa. E’ Peralta che con una bella conclusione sfiora la traversa con Avella che sembrava battuto. Continua il match con il Foggia che prova a premere anche se non sembra una manovra particolarmente fluida anche grazie ad un’ottima organizzazione difensiva dei francavillesi. Eppure Petermann prima e Ogunseye dopo sfiorano il pareggio in due occasioni propizie che avevano visto la difesa della Virtus Francavilla non particolarmente attenta. Nelle due circostanza la sfera finisce di pochissimo fuori. Nel finale, con un Foggia arrembante in avanti, c’è la grande occasione di Patierno che in contropiede solo davanti a Nobile non riesce a realizzare il raddoppio per una parata del portiere del Foggia con il piede che risulta decisiva. Tanta confusione nel finale nell’area dei padroni di casa con i minuti di recupero che vedono Frigerio avere la palla del pari ma la sfera va di pochissimo fuori. Finisce cosi con la vittoria preziosissima e di cuore della Virtus Francavilla che respira in classifica e ora proverà a conquistare la vittoria esterna nel prossimo turno contro la Gelbison. Per il Foggia è un’altra sconfitta che complica i piani play off e mette la squadra nelle condizioni di non poter più sbagliare già a partire dal prossimo match interno contro il Potenza in una sorta di derby appulo-lucano. Ecco i top e i flop del match

TOP

Avella ( Virtus Francavilla): partita sontuosa del portiere di casa che nel primo tempo è straordinario su Ogunseye e Peralta e da una sicurezza ottima a tutto il reparto di difesa. Nel secondo tempo è bravissimo nelle uscite. DECISIVO

Costa ( Foggia): la sua entrata porta più brio e rapidità sulla fascia sinistra. Non ci si spiega come mai non giochi dall’inizio pur non essendo al meglio della condizione. PRESENTE

FLOP

Cisco ( Virtus Francavilla): davvero sciocca la sua doppia ammonizione in occasione di quell’azione in area del Foggia. L’atterramento sembra proprio più cercato che subito. Danneggia la squadra perchè la lascia in dieci con il vantaggio di un gol. SCIAGURATO

Beretta ( Foggia): forse non è ancora nella migliore condizione ma non sembra avere i guizzi di un attaccante. Dovrà ancora lavorare molto sul piano fisico e sull’amalgama con gli altri compagni. Recupererà. POCO LUCIDO

Fonte:TuttoC.com

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Nardò – Lavello 4-0. Intervista post gara al DS Silvano Toma.

Fonte: AC Nardò Official Youtube channel

Potenza, Raffaele: “Le partite si possono perdere, ma così non va bene”

Brutta sconfitta contro il Pescara per il Potenza, come...

Nardò – Lavello 4-0.Intervista post gara a Eneo Gjonaj.

Nardò 05 febbraio... Fonte: Nardò Official site

Virtus Francavilla Calcio-Giugliano 4-1 | IL TABELLINO – Virtus Francavilla Calcio

Virtus Francavilla Calcio-Giugliano 4-1Reti: 12’pt rig., 43’pt Maiorino, 1’st,...