Bari, col Modena la prima di Pasquale Marino. Obiettivo prima vittoria casalinga

279

Il Bari ritrova il campionato dopo la sosta per gli impegni delle nazionali con i biancorossi che ripartono da Pasquale Marino al timone del veliero biancorosso. Il tecnico di Marsala, come detto, nei giorni scorsi ha preso il posto di Michele Mignani esonerato dopo il deludente pareggio ottenuto contro la Reggiana e un avvio di stagione a rilento che ha relegato i galletti nel limbo del centro-classifica.

Primo banco di prova per il nuovo allenatore è la sfida interna contro il Modena che si disputerà sabato pomeriggio allo stadio “San Nicola” con fischio d’inizio alle ore 14. Il primo imperativo per Marino è quello di riconquistare il pubblico biancorosso che non ha mai fatto mancare il suo calore a Di Cesare e soci seppur con un decremento di presenze nelle ultime uscite. La vittoria tra le mura amiche dell’impianto di Via Torrebella manca dalla gara vinta con il SudTirol ai playoff.

Per la gara contro i canarini l’ex tecnico del Crotone avrà tutta la rosa a disposizione ad esclusione del lungodegente Menez e degli infortunati recenti Maita e Benali. Ipotizzabile un vestito tattico disegnato sul 4-3-3 con la difesa che dovrebbe essere confermata in blocco con Dorval a presidiare la fascia destra, Vicari e Di Cesare al centro con Frabotta (favorito su Ricci) a sinistra. A centrocampo possibili conferme per Maiello, Acampora e Koutsoupias con il tridente offensivo che dovrebbe vedere Nasti (favorito sull’ex Diaw) con Sibilli e Aramu ai suoi lati.

Di contro Pasquale Marino ritroverà come avversario sulla panchina emiliana quel Paolo Bianco avuto come calciatore nell’esperienza al Catania. I gialloblù arrivano alla gara del “San Nicola” da due sconfitte consecutive rimediate contro Venezia e Palermo con la vittoria che manca ormai dal 2 settembre col 2-0 rifilato al Pisa. Ballottaggio di modulo per il tecnico ospite con il 4-3-1-2 ed il 4-3-2-1 come possibili soluzioni tattiche. Mancheranno sicuramente per la gara di Bari Oukhadda (squalificato) mentre Duca e Gargiulo stanno smaltendo problemi fisici. Sicuro del posto dal primo minuto Tremolada con il fantasista gialloblù dietro le o la punta di riferimento.

Bari-Modena è una classica del campionato cadetto e non solo con ben 38 precedenti che hanno visto 24 affermazioni baresi, 10 pareggi e 4 blitz degli emiliani (ultimo dei quali risale al campionato 2011/2012). Lo scorso anno festival del gol in casa Bari col fantastico 4-1 rifilato ai gialloblù con Botta, Folorunsho, autogol di Cittadini e quel gol di capitan Di Cesare dopo una travolgente cavalcata dalla difesa. Gol della bandiera in piena recupero per il Modena di Davide Diaw, ora al Bari.

“Prima volta” storicamente fortunata per i tecnici biancorossi. Gli ultimi 10 allenatori del Bari non hanno mai perso la prima partita in panchina alla guida del galletto sia inizio campionato che da subentranti.

ANTONIO GENCHI