Bari, si riparte da Pasquale Marino. Per l’ex tecnico di Udinese e Catania primo allenamento

235

Il posto lasciato da Michele Mignani alla guida del Bari è rimasto vacante per pochissimo tempo ed ora ha un nome ed un cognome: Pasquale Marino da Marsala.

Il tecnico siciliano ha raggiunto l’accordo con la società del presidente De Laurentiis fino a giugno 2024 e ritrova quel Ciro Polito allenato ai tempi di Catania quando il ds biancorosso difendeva la porta degli etnei.

Pasquale Marino vanta una lunghissima carriera da tecnico iniziata nel 1997 dal Milazzo per poi proseguire ad Arezzo, Udine, Catania, Parma, Genoa, Frosinone, Spezia, Empoli e le ultime esperienze non esaltanti alla guida di Spal e Crotone. Con i pitagorici calabresi l’esperienza è stata pessima con sole 7 partite disputate in panchina con ben 6 sconfitte e un solo pareggio. Il neo-tecnico biancorosso ritorna in Puglia a distanza di circa 20 anni: tra il 2002 ed il 2004 infatti nel curriculum del tecnico siciliano c’è anche l’avventura di Foggia con 68 gare alla guida dei satanelli che in attacco potevano contare su Roberto De Zerbi, oggi affermato tecnico del Brighton.

Compito davvero difficile per Marino chiamato da piazza e società a risollevare le sorti di una squadra che, a furia di pareggi e prestazioni incolori, si sta arenando e rischia di rovinare una stagione ancor prima di entrare nel vivo. I pugliesi possono vantare (se cosi si può dire) il secondo peggior attacco della Serie B, un dato che inchioda la gestione Mignani incapace di creare un gioco corale e mettere le punte nelle migliori condizioni per fare gol. Tatticamente, l’ex tecnico del Crotone dovrebbe ripartire dal 4-3-3 avendo degli interpreti più adatti rispetto al 3-4-3, altro modulo molto usato. Il chiaro stampo zemaniano che Marino ha sempre cercato di infondere nelle sue squadre potrebbe dare nuova linfa a calciatori come Morachioli, Achik, Sibilli ed Aramu che amano partire dalle fasce laterali.

Andando a scartabellare nelle statistiche si nota una curiosità ossia che il Bari è la squadra più affrontata da Pasquale Marino in carriera con ben 16 precedenti che hanno visto 7 vittorie di Marino, 7 del Bari e due pareggi. L’ultimo incrocio è stato quello di Coppa Italia targato 30 settembre 2020: 0-0 nei tempi regolamentari ed un 4-2 maturato ai calci di rigore contro i biancorossi allenati da un altro tecnico siciliano come Gaetano Auteri.

Marino che ha guidato i suoi nel primo allenamento sul campetto dell’antistadio è il sesto allenatore in poco più di 5 anni della gestione De Laurentiis: prima di lui nell’ordine Giovanni Cornacchini, Vincenzo Vivarini, Gaetano Auteri, Massimo Carrera e Michele Mignani.

ANTONIO GENCHI