Benevento, la grande delusa dell’andata del Girone C


Si può essere delusi con 30 punti in classifica? Sì, se ti chiami Benevento. Il 2023 del sanniti, retrocessi dalla Serie B, è terminato decisamente male, con lo 0-4 incassato dal Catania in casa. Risultato che ha portato, ma era nell’aria già alla vigilia del match, all’esonero di mister Andreoletti. Non è senza dubbio quello che si aspettavano i tifosi giallorossi. E a dirla tutta anche tra gli addetti ai lavori la formazione campana, non solo per blasone ma anche per i nomi in rosa e con un allenatore emergente ma già affermato, era data tra le favorite. Eppure al giro di boa arriva con un -12 dalla vetta e soprattutto tanta discontinuità nelle ultime settimane.

Perché il campionato era iniziato più che bene, al netto della sconfitta all’esordio con la Turris. Sono infatti poi arrivato dodici risultati utili consecutivi. Poi però qualcosa si è incrinato, a partire probabilmente dal pari interno con il Giugliano e poi con la sconfitta di Monopoli, netta, senza appello, per 3-0. Anche il successo di misura sul fanalino di coda Monterosi è sembrato un risultato quasi dovuto. Poi un punto nelle ultime quattro partite e il divario dalla capolista è diventato un baratro. Adesso spetterà al nuovo allenatore cercare di rimettere in carreggiata non solo una squadra, ma un’intera piazza che aveva aspettative diverse. 

Abbiamo citato il Catania e anche qui sicuramente un po’ di delusione c’è. Il decimo posto a metà torneo è meno di quel che sicuramente ci si poteva aspettare. Anche se alle falde dell’Etna il clima sembra lievemente più mite. Grazie a un personaggio carismatico come mister Lucarelli, tornato in una delle piazze del suo cuore. La media punti è in rialzo rispetto alla parentesi Tabbiani. Manca ancora una certa continuità di prestazioni e risultati, ma soprattutto il successo di Benevento ha dato dimostrazione della compattezza dell’ambiente. 

Ci sono anche altre squadre dalle quali ci si attendevano risultati diversi. Vedi Foggia, Avellino o Crotone. Non è un caso che in tutte queste società siano arrivati degli esoneri, sebbene quello di Zauli sia stato “revocato” grazie all’intervento dei calciatori. Che a conti fatti hanno avuto ragione.

Fonte:TuttoC.com

Share post:



Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Gatti commosso per l’amico scomparso: “Non me ne farò mai una ragione”

Il sito Golssip di titolarità di AMALA S.N.C. con...

Foggia, Salines: “Col Benevento non partiamo battuti, siamo ottimisti”

Emmanuele Salines, difensore del Foggia, presenta la sfida contro...