Virtus Bisceglie implacabile nella ripresa: 4 reti per ribaltare l’Atletico Vieste

Settima vittoria stagionale per i biancazzurri di Maffucci



Primo tempo condizionato dal gol incassato dopo pochi secondi dal fischio d’inizio. Ripresa irresistibile e successo meritatissimo. Il settimo hurrà per la Virtus Bisceglie nel girone A del torneo di Prima categoria è maturato in modalità apparentemente rocambolesche ma i biancazzurri di mister Roberto Maffucci, anche a dispetto dello 0-2 all’intervallo, ha sempre mantenuto le redini del confronto con l’Atletico Vieste. Le indisponibilità del bomber Difrancesco (acciaccato) e di Binetti (intoppo burocratico) hanno privato il collettivo biscegliese dei necessari riferimenti offensivi nel ruolo, ferma restando l’ottima prestazione del generosissimo Amorese. Il vantaggio ospite, firmato da Carlino con un tiro da fuori durante il primo giro di lancette, ha gelato il “Di Liddo” e la compagine garganica, sulle ali dell’entusiasmo, ha avuto a disposizione un’altra chance in contropiede, disinnescata dalla retroguardia di casa. La Virtus si è ripresa dal colpo cercando fortune con i tentativi dalla distanza di Di Franco (21’) e Amorese (22’), entrambi imprecisi. Il portiere dell’Atletico Vieste si è rivelato attento su un calcio piazzato di Ragno (25’) mentre l’inzuccata di Monopoli oltre la traversa (42’) ha preceduto l’episodio molto controverso della seconda segnatura dauna, siglata da Tantimonaco a chiusura di un’azione viziata da un netto fallo commesso ai danni di Daluiso.

L’intervallo ha fatto bene ai biancazzurri, rigenerati dalla pausa e disposti in campo in modo differente dal loro allenatore. Il subentrato Sasso, con un tirocross, ha suonato la carica (47’) e Trawaly, un minuto più tardi, si è involato sull’out sinistro e con un rasoterra beffardo ha accorciato le distanze. Virtus scatenata: alto di poco il destro di Mattia Di Franco al 50’, oltre la traversa il colpo di testa di Monopoli su punizione di Papagni (52’), deviato in angolo il tiro di Amorese (54’), bloccata dall’estremo avversario l’incornata di Amorese su cross di Ragno (55’). L’insistente pressione biscegliese è stata premiata al 59’ dal 2-2 di Amorese con una botta potentissima da oltre 20 metri e l’intervento efficace di Lopopolo su una punizione ospite al 63’ ha rappresentato l’unica eccezione al monologo. Sorpasso Virtus al 64’ grazie al tap-in di Foday Trawaly che ha coronato con una doppietta il suo ingresso sul rettangolo di gioco. Padroni di casa tutt’altro che paghi: sventola di Papagni dalla lunghissima distanza e apprezzabile riflesso del portiere (69’). Il fantasista biancazzurro ha messo l’impronta sul match con il 4-2: tre avversari saltati in rapida successione e sinistro fulminante scaricato all’angolino. Lopopolo ha ancora negato gioie su palla inattiva ai foggiani (87’) e nel recupero Silvestri ha cercato gloria personale senza inquadrare lo specchio. 

VIRTUS BISCEGLIE-ATLETICO VIESTE 4-2

Virtus Bisceglie: Lopopolo, Daluiso (Sasso), Sgarra (Trawaly), Tommasi, Monopoli (Colangelo), Ragno, Di Franco, Porcelli, Amorese (Silvestri), Papagni (Montrone), Ferrante. All.: Maffucci. A disp.: Sibio, Di Pinto, Leuci. 

Arbitro: Lembo (Bari).

Reti: 1’ Carlino, 44’ Tantimonaco, 48’ Trawaly, 59’ Amorese, 64’ Trawaly, 80’ Papagni.

UFFICIO STAMPA VIRTUS BISCEGLIE – Vito Troilo

Share post:



Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Coppa Italia di Promozione: ecco le date della finale

La COPPA ITALIA di PROMOZIONE è giunta alla finale....

Il prossimo avversario del Manduria in Coppa Italia: il Paternò

E’ secondo nel girone A dell’Eccellenza siciliana con 52...

Prevendita Biglietti Virtus Francavilla Calcio-Latina – Virtus Francavilla Calcio

Virtus Francavilla Calcio comunica che la prevendita per...