Santa Maria ko con la Gelbison –

La Polisportiva Santa Maria Cilento ottiene un altro ko e lo fa nell’atteso derby del Cilento contro la Gelbison. Il match, giocato al “Tenente Vaudano” di Capaccio, vede uscire vincitrice la formazione di Vallo della Lucania che si impone per 1-0 grazie al gol di Kosovan nella ripresa. La prima sortita offensiva è proprio dei padroni di casa con De Pasquale, ma il pallone viene sporcato in calcio d’angolo dalla difesa. Anche il Santa Maria si affaccia nella metà campo avversaria con la solita punizione di Catalano che finisce tra le braccia di Milan. Al 20′ episodio dubbio nell’area di rigore della Gelbison.

Non c’è la Goal Line Technology al “Vaudano” quando su un cross di Borgia, Milan sembra trascinarsi il pallone in porta. Per la terna arbitrale, però, la palla non è entrata. Il Santa Maria ingrana la marcia giusta e attacca a testa bassa. Catalano spedisce la sfera di poco alta sopra la traversa su punizione e poi si mette in proprio con una pregevole conclusione che viene respinta dall’estremo difensore rossoblù. La squadra di mister Erra recupera un buon pallone con Casiello. Il suo piatto termina a lato di poco. Al tramonto del primo tempo arriva un’altra grande chance per i giallorossi con Maiese.

Al termine di un’azione prolungata, la sua zampata esce fuori di un soffio. Anche ad inizio ripresa, la formazione di Rogazzo scende in campo con il piglio giusto. La solita punizione velenosa di Catalano crea scompiglio nella difesa della Gelbison. Al 9′ si sblocca la gara: azione sulla sinistra, sponda nel cuore dell’area di rigore e tocco vincente da parte di Kosovan. Il Santa Maria si catapulta in avanti a caccia del pareggio. Borgia calcia debolmente dopo una buona difesa del pallone di Maiese, mentre Tedesco, di testa, alza troppo la mira. Al 31′ altro episodio chiave: Tazza (espulso per doppio giallo) tocca la sfera con le mani e l’arbitro assegna un calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Catalano che sbaglia completamente la conclusione. Nel minuti finale ci prova ancora Tedesco di testa, ma il risultato non cambia.Il TabellinoGelbison (3-5-2): Milan; Tazza, Fontana, Muratori; Ferrante D. (36’ st Ferrante Ga.), De Pasquale (17’ st Lollo), Manzo, Sicurella, Casiello; Kosovan (24’ st De Pace), Bubas (39’ st Dellino). A disp.: Cervellera, Altamura, Mele, Sall, Parritto. All.: Erra.

Polisportiva Santa Maria Cilento (4-3-3): Spina; Ferrante Gi. (34’ st Gassama), Cocino, Brugaletta, Coulibaly; Borgia (16’ st Szymanski), Chironi, Nunziante (16’ st Mudasiru); Maiese, Tedesco, Catalano (38’ st Salzano). A disp.: Cannizzaro, Bonfini, Campanella, Della Corte, D’Auria. All.: Rogazzo.

Arbitro: Costanzo Cafaro di Alba-Bra (Cufari-Ambrosino)

Marcatori: 9’ st Kosovan (G)

Note: espulso al 31’ st Tazza (G) per doppio giallo. Ammoniti Bubas (G), Chironi (SM), Fontana (G), Brugaletta (SM), Mudasiru (SM), De Pace (G). Angoli: 4-4 Recupero: 1’ pt e 6’ st.

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

Fonte: official page

Share post:



Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Potenza, Sbraga: “Meno fatica con le grandi rispetto alle piccole”

Andrea Sbraga, difensore del Potenza, come riportato da tuttopotenza...

23 FEBBRAIO 2024 SERIE D IL GALLIPOLI VUOLE CONTINUARE A GONFIARE IL PETTO

Fonte: AntennaSud Official Youtube channel

Catania, Lucarelli: “Taranto di valore, giocatori davvero forti per la C”

Come riportato da tuttocalciocatania, il tecnico del Catania Cristiano...