Nardò sprecone, il Donia incamera tre punti preziosi.

Finiscono a Manfredonia i sogni di rilancio del Toro mentre per i sipontini arriva una salutare boccata d’ossigeno in chiave lotta salvezza.

Il Nardò come da copione parte subito forte ed impegna Paduano in un doppio intervento prima su tiro di Ciracì, alzato sopra la traversa, e poi sugli sviluppi del corner, il numero 1 è bravo a respingere una bordata di De Giorgi dal limite dell’area. Il Manfredonia risponde al 15′ con l’ex Calemme. Sforbiciata in area e pronta deviazione in corner di Viola.

Al 19′ Ceccarini ha la palla buona per battere a rete ma Forte in scivolata impedisce il tiro. Partita combattuta e spigolosa. Fioccano i cartellini gialli e gli interventi duri.

Al 24’ Ammonito De Vito. Infortunio per Viola, dopo un testa a testa aereo con Konate. Necessario il bendaggio per il portiere neretino. Al 29’ Azione solitaria di Giacobbe, il quale entra in area e calcia, parata di Viola. Al 35′ occasione per il Nardò con ferreira ma il centravanti brasiliano conferma il suo momento grigio e spedisce fuori da buona posizione. Finisce il primo tempo sullo 0-0.

Secondo tempo.
Subito i due episodi-chiave. Al 49′ D’Anna si incunea in area e batte a colpo sicuro. Paduano, in vena di imprese, respinge evitando un goal fatto. Al 57′, a goal sbagliato risponde goal subito. Contropiede letale del Donia. Giacobbe innesca Carbonaro e la punta biancazzurra batte Viola. 1-0. Carbonaro segna anche al ritorno contro il Nardò.

Tarda a farsi sentire la reazione granata, nel frattempo il Manfredonia sfodera tutte le tecniche di i perdite di tempo. Al 65’ Entra Addae al posto di Gentile.
Al 67’ Cross di De Giorgi, devia di testa Ferreira ma il pallone finisce largo.

Fraseggio prolungato neretino che si infrange sulla difesa di casa molto compatta dopo il goal.
Ritmo spezzettato, con tanti falli a centrocampo. Nardò che attacca alla ricerca del pareggio e Manfredonia che cerca di contenere e ripartire.
Le sostituzioni rallentano la ripresa del gioco e abbattono il ritmo. All’80’ gioco praticamente sempre fermo.
Per vedere una vera palla-goal bisogna attendere il 93′ quando Borgo salta due avversari e tira trovando ancora la deviazione di Paduano in corner. Il tempo di un paio di mischie con relativo fallo in attacco e arriva il fischio finale. Il Manfredonia risolve la crisi di risultati. il Nardò del dopo-Ragno continua a perdere quota.

TABELLINO:

MANFREDONIA – NARDO’ 1-0

Goal: 57’ Carbonaro

MANFREDONIA: (5-3-2) Paduano; Forte, De Luca, Cicerelli, Konate, Fissore; Babaj (75’ Bamba), Giacobbe, De Vito; Carbonaro (80’ Orlando); Calemme (92’ Sfrecola). 12+ Borrelli, Prencipe, Viti, Achick, Amabile, Spina. Trainer: Francesco Cinque

NARDO’: (4-3-1-2) Viola; De Giorgi, Lanzolla, Gennari, Di Benedetto; Ceccarini (77’ Borgo), Guadalupi, Ciracì; Gentile (65’ Addae); D’Anna (82’ Enyan), Ferreira. 12+ Biffero, Latagliata, Rossi, Cellamare, Mariani, Russo J. Trainer: Massimo Costantino

Arbitro: Pietro Marinoni di Lodi. Assistenti: Giuseppe Dell’Aquila di Barletta e Giovanni Sparapano di Molfetta

Share post:



Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Pres Potenza: “Deluso dalla squadra, finiremo la stagione con De Giorgio”

La conferenza stampa di Donato Macchia, presidente del Potenza,...

Monopoli – Taranto: convocati, curiosità, arbitri

Si gioca domani, domenica 14 aprile 2024, allo stadio...

www.casaranocalcio.com – Laterza: “Voglio una squadra determinata”

Ecco le parole del tecnico rossoazzurro alla viglia della...

13 APRILE 2024 – SERIE C POTENZA FOGGIA 0 3

Fonte: AntennaSud Official Youtube channel