Pareggio da brividi allo “Stirpe”: termina 1-1 tra Frosinone e Lecce.

di Danilo Sandalo

Frosinone-Lecce vigilia si presentava come una sfida da brividi ed effettivamente lo è stata, almeno per il Lecce che, torna dalla trasferta in terra ciociara, con un punto in più in classifica conquistato correndo non pochi pericoli in una gara che alla fine ha rispecchiato le previsioni della vigilia.
Il Lecce parte forte all’ assalto del Frosinone, che dopo appena quattro minuti deve fare a meno di Harroui uscito per infortunio.
Nei primi 25 minuti ci provano prima Banda, con un tiro da fuori, e poi Krstovic che costringe Cerofolini al grande intervento per salvare il risultato.
Nel finale di primo tempo però sono i ciociari dell’ ex Di Francesco a passare in vantaggio con l’ ex barese Walid Cheddira che buca Falcone e fissa il risultato sull’ 1-0 per i padroni di casa.
Nella ripresa il Lecce stenta a riprendere in mano le redini del gioco, ma fortunatamente al 57′ minuto un avventato retropassaggio di Zortea verso Cerofolini costringe l’ estremo difensore a commettere fallo su Krstovic e per l’ arbitro non ci sono dubbi: è calcio di rigore.
Sul dischetto si presenta Rafia ma Cerofolini ipnotizza il tunisino parando il tiro dagli undici metri, ma il colpo di scena è dietro l’ angolo perchè Guida fa ripere il tiro dal dischetto per la presenza di diversi giocatori del Frosinone in area di rigore al momento della battuta.
Questa volta a calciare si presenta Krstovic che segna con non pochi brividi perchè il pallone calciato dall’ attaccante montenegrino prima di finire in rete tocca la base interna del palo alla destra dell’ estremo difensore frusinate e solo dopo essere carambolata sullo stesso la palla termina in rete.
Sul risultato di 1-1 si potrebbe pensare al risveglio del Lecce per provare a portare a casa l’ intera posta in palio sull’ onda dell’ entusiasmo, invece è il Frosinone mettere ancora i brividi ai salentini con Gelli che colpisce in pieno la traversa e Brescianini che segna ma in netta posizione di fuorigioco.
Finisce quindi in parità il primo dei tre consecutivi scontri salvezza per il Lecce che domenica prossima al “Via del Mare” riceverà il Verona dell’ ex Marco Baroni che sabato ha avuto la meglio contro il Sassuolo del neotecnico Ballardini.
Una gara quella contro gli scaligeri che dirà molto sulle chances di salvezza sia del Lecce che dell’ Hellas considerando che, ad oggi, la lotta per non retrocedere si è fatta a dir poco incandescente anche e soprattutto in virtù della vittoria del Cagliari contro l’ Empoli di mister Nicola.
Insomma è primavera e come di conseguenza il risveglio diviene un fattore d’ obbligo.

Share post:



Popular

Ti potrebbe interessare
Related

𝐆.𝐒. 𝐓𝐑𝐎𝐈𝐀 𝐁𝐀𝐓𝐓𝐄 𝟑-𝟐 𝐋𝐀 𝐅𝐎𝐎𝐓𝐁𝐀𝐋𝐋 𝐂𝐋𝐔𝐁 𝐒𝐀𝐍𝐓𝐄𝐑𝐀𝐌𝐎

𝐆.𝐒. 𝐓𝐑𝐎𝐈𝐀 𝐁𝐀𝐓𝐓𝐄 𝟑-𝟐 𝐋𝐀 𝐅𝐎𝐎𝐓𝐁𝐀𝐋𝐋 𝐂𝐋𝐔𝐁 𝐒𝐀𝐍𝐓𝐄𝐑𝐀𝐌𝐎, 𝐋𝐀...

GS Troia – 𝘚𝑖𝘮𝑜𝘯𝑒 𝑆𝘢𝑙𝘪𝑛𝘯𝑜

𝑆𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑔𝑖𝑢𝑛𝑡𝑖 𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑓𝑖𝑛𝑒 𝑑𝑖 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑜 𝑎𝑝𝑝𝑎𝑠𝑠𝑖𝑜𝑛𝑎𝑛𝑡𝑒 𝑐𝑎𝑚𝑝𝑖𝑜𝑛𝑎𝑡𝑜. 𝑉𝑜𝑙𝑒𝑣𝑎𝑚𝑜...

Fotogallery Monopoli – Taranto

La fotogallery della gara a cura di Sergio Liuzzi