Serie C, 31^ giornata: la Top 11 del Girone C


La Juve Stabia regola 2-1 il Taranto nella 31^ giornata del Girone C e allunga sul Benevento, che viene fermato in casa dal Messina, 1-1 il finale. Il Picerno si riscatta con un roboante 5-1 sul Monterosi e aggancia l’Avellino al terzo posto, con gli irpini che impattano 0-0 a Francavilla. In zona playoff bel passo avanti del Latina, che vince 1-3 a Crotone. In coda invece successi importanti per Turris, 1-0 sulla Casertana, e Monopoli, 1-3 a Cerignola. 

Ecco i migliori undici della 31^ giornata del Girone C: 

PORTIERE

Simone Ghidotti (Avellino): l’estremo difensore biancoverde è decisivo ai fini del risultato. Nel primo tempo è strepitoso su Biondi e Polidori, nella ripresa toglie dalla porta un tiro deviato di De Marino. 

DIFENSORI

Salvatore Monaco (Catania): tiene bene la posizione e si fa sentire con il fisico, lottando su Caturano. Prezioso soprattutto perché nega all’attaccane dei lucani una rete che sembrava fatta. 

Marco Caldore (Giugliano): una presenza importante al centro della difesa campana. Quando gli avversari si affacciano in avanti, lui è sempre lì a mettere i bastoni tra le ruote. 

Sergio Contessa (Turris): grande spinta sulla corsia, tanti cross, ma in particolare è il match winner, facendosi trovare pronto in mischia per insaccare il pallone che vale tre punti. 

CENTROCAMPISTI

Andrea Risolo (Virtus Francavilla): rientra da titolare e gioca un match di grandissima intensità, andando a spezzare la manovra dell’Avellino e impostando la manovra con intelligenza. 

Sevo Ciko (Picerno): entra nell’ultima mezz’ora e dà, praticamente da solo, una spallata al match. Incontenibile per gli avversari, si sovrappone, crea scompiglio e realizza una bella doppietta. 

Giulio Frisenna (Messina): agguanta per i suoi un meritato pari a Benevento con un gol da spellarsi le mani dagli applausi, un bolide dalla distanza che si infila all’incrocio dei pali. 

Filippo Nardi (Benevento): una gran quantità di palloni giocati, ivi incluso quello che si trasforma in assist per Lanini. Gioca con apprezzabile intensità finché ne ha. 

ATTACCANTI

Giuseppe Borello (Monopoli): bella prova dell’attaccante biancoverde, tra i protagonisti del successo di Cerignola. Gol e non solo, perché impreziosisce la sua partita con tante belle giocate. 

Luca Paganini (Latina): prestazione corale dei nerazzurri, che nel secondo tempo affondano il Crotone. Trascinati da Paganini, faro della manovra offensiva, che si accende grazie alle sue intuizioni, come l’assist per la rete di Capanni.

Andrea Adorante ( Juve Stabia): primo tempo opaco, secondo da campione. Cambia marcia e realizza un’altra doppietta, la quarta da quando è arrivato a Castellammare. 

ALLENATORE

Gaetano Fontana (Latina): i nerazzurri si presentano a Crotone in 18 uomini. Coperta corta, ma temperatura alta nelle gambe e nella testa dei ragazzi di mister Fontana, che tiene il match in ghiaccio nel primo tempo e poi nell’ultima mezz’ora accende il turbo. Un grande riscatto dopo le due sconfitte, che dimostra come il Latina possa sicuramente dire la sua anche in emergenza. Con 44 punti la salvezza è cosa fatta, ora i laziali possono fare all in sui playoff. 
 

Fonte:TuttoC.com

Share post:



Popular

Ti potrebbe interessare
Related

Foggia-Cerignola, derby anche in casa Tascone. Il papà: “Orgoglioso di voi”

Foggia-Cerignola sarà un derby nel derby. Di fronte, infatti,...

DS Monopoli: “Classifica dice che siamo nei playout. Ma con sei punti saremmo salvi”

Marcello Chiricallo, direttore sportivo del Monopoli, al Quotidiano di...

17 APRILE 2024 – SERIE D: ALTAMURA SI PREPARA ALL’APPUNTAMENTO CON LA STORIA

Fonte: AntennaSud Official Youtube channel