Plusvalenze, la Corte federale d’Appello respinge il ricorso: tutti prosciolti

data

Anche in secondo grado non sono state accolte le richieste della Procura Figc: nessuna sanzione per gli undici club e i 59 dirigenti coinvolti

La Corte federale d’appello a sezioni unite ha respinto il ricorso della Procura Figc sul caso plusvalenze, confermando i proscioglimenti del primo grado per gli undici club (tra cui Juventus, Napoli, Samp, Empoli e Genoa) e i 59 dirigenti (da Agnelli a De Laurentiis). La Corte ha respinto anche i ricorsi incidentali presentati da quattro dei club coinvolti (Juve, Samp, Empoli e Parma) per l’eccezione procedurale – respinta anche in primo grado – sul mancato deposito da parte della Procura della nota Covisoc sulle plusvalenze del 14 aprile 2021.

Il processo

—  

L’udienza davanti al presidente Torsello era iniziata poco dopo le 10 di questa mattina con un intervento molto duro del capo della Procura Chinè che aveva definito la sentenza del Tribunale federale in primo grado “totalmente immotivata”, contestando anche il ricorso…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Diletta Leotta, la buonanotte in barca dalla Sicilia lascia senza fiato

Proseguono le vacanze della giornalista e presentatrice: lo scatto...

Napoli, da Politano a Demme: la lista di partenza per puntare a Deulofeu

C’era una volta l’Udinese, nel senso che spesso i...

Ibra: “Il tempo è dalla mia parte”. Le ipotesi sul tavolo per il rinnovo

Reduce dall'operazione al ginocchio, lo svedese dovrà stare fermo...

Serie A, da Asllani a Ricci: i dieci giovani su cui puntare il prossimo anno

Zalewski deve ripetersi, Scalvini e Udogie sembrano ...