Ibrahimovic ambasciatore del calcio svedese a fine carriera

data

Ibra non sarebbe operativo come un team manager ma continuerebbe a indossare idealmente il gialloblu in un ruolo di rappresentanza

Ibra si sente ancora un giocatore ed è deciso a tornare in campo il prima possibile, magari tra gennaio e febbraio 2023. In questo strano periodo, tra operazione, vacanze e rieducazione, Zlatan però guarda avanti, con una prospettiva a sorpresa. Ibra ha un accordo di massima con la federazione svedese per una collaborazione a fine carriera. Più che una collaborazione: un primo scenario post-carriera. L’idea di Ibrahimovic e della federazione è di lavorare insieme con un ruolo di rappresentanza.

Un ambasciatore del calcio svedese, diciamo. Questa sembra la tendenza: Ibra non avrebbe un ruolo operativo da team manager ma continuerebbe a indossare idealmente il gialloblu in una seconda carriera, più da giacca e camicia che da maglia e pantaloncini.

riferimento

—  

Ibra è sicuramente un riferimento per le ultime due generazioni di…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Milan: le firme sui rinnovi di Maldini e Massara potrebbero arrivare oggi

La lunga vicenda del rinnovo contrattuale dei dirigenti si...

Milan, rotta su Parigi: fari su Draxler e Kehrer. E Diallo ricambia…

Milan, rotta su Parigi: fari su Draxler e Kehrer....

Inter, Marotta: “Skriniar? Ci sono più club. Presto arriveremo a diverse conclusioni”

L'a.d. dell'Inter su Dybala: "L'asticella deve essere sempre alta...

Roma non va al Trofeo Gamper, e il Barcellona la denuncia

Il club giallorosso ha annullato la propria partecipazione al...