Mourinho: “Ogni calciatore è diverso. Un leader deve creare empatia con tutti” – Forzaroma.info – Ultime notizie As Roma calcio – Interviste, foto e video

data

Lo Special One in una lunga intervista racconta i segreti del mestiere di allenatore: “Cerco di non sentire troppa pressione nel mio lavoro. Penso di avere un buon rapporto con lo stress”

Josè Mourinho dopo aver portato in trionfo la Roma in Conference League al suo primo anno nella Capitale, si sta godendo le meritate vacanze. Nel frattempo, lo Special One, diventato ambasciatore di XTB, società di trading online, ha rilasciato un’intervista a Forbes nella quale ha toccato diversi argomenti, senza però mai citare la squadra giallorossa.

Come si diventa un buon manager? “La cosa più importante è che le persone ti seguano. E per seguirti, devono credere in te. Normalmente, credono in te se si sentono empatici e onesti nei tuoi confronti. Nel mio caso personale, da leader, significa che ho la responsabilità di non deludere le persone, la mia squadra. Devi stare con loro e per loro tutto il tempo. Devono fidarsi di te”. 

Quali sono le lezioni del coaching: il coaching…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Giovanili Juve, cosa portano Brambilla e Montero: ricerca del gioco e dna

Brambilla porta all’Under 23 l’esperienza nella formazione dei talenti,...

Milan, ecco perché Rebic serve ancora: l’importanza del jolly offensivo

Il nome del croato circola tra le possibili cessioni...

Paolo Maldini: oggi il compleanno, domani la firma sul rinnovo

Il d.t. rossonero compie 54 anni. Il contratto?...

Inter, Lukaku sarà a Milano mercoledì

Ha deciso di partire un giorno prima: subito visite...